twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Lug 092011
 

Come saprete le classiche procedure utilizzate finora per effettuare il root sul Galaxy S non sono più efficaci.

Quali sono allora le alternative ai famosi SuperOneClick e Gingerbreak? Quali i metodi più sicuri?

Dopo aver testato diverse procedure abbiamo scelto il kernel CF-Root di Chainfire, noto sviluppatore di Xda. Al contrario di tanti altri kernel che forniscono i privilegi di root, questo è quello che prevede modifiche meno invasive.

Lo svantaggio principale nell'utilizzo di un kernel invece che del tool SuperOneClick è quello della mancanza di una procedura semplice per effettuare l'unroot.
In questo caso occorrerà infatti riflashare con Odin il kernel originale o addirittura l'intero firmware. Ma se siete interessati anche ad avere la ClockWorkMod Recovery necessaria per installare le rom cucinate allora questo è quello che fa per voi.

 

Ecco comunque la nostra Guida al root sicuro sul Galaxy S con gingerbread.
[p1]