twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net
ott 272012
 

 

Importanti cambiamenti per i CF-Root, i celebri pacchetti di Chainfire utilizzati dai possessori di un Galaxy per effettuare il root e installare la ClockWorkMod Recovery.

L'autore Chainfire ha infatti dichiarato che in futuro non supporterà più alcun tipo di recovery modificata.

I have personally moved away from permanent custom recoveries, and I am no longer supporting them. On newer devices they cause flash counter and OTA flashing issues. If you really want one, others do provide versions of CWM and TWRP for most devices. Personally I just use Mobile ODIN to install ZIPs and Titanium Backup for my backup/restore needs. I do always want root though, and as such I'm still supporting CF-Auto-Root as quick way to root.

Al posto dei CF-Root ora svilupperà i CF-Auto-Root, dei pacchetti che abilitano solamente i diriti di root lasciando intatta la recovery originale del telefono.

La decisione riguarderà ovviamente il Galaxy S3 e Galaxy Note 2.
Il Galaxy S2 e Galaxy Note da tempo non venivano più aggiornati (vedi approfondimento).

Fortunatamente per i possessori di un Galaxy non è una grave perdita e la prossima settimana spiegheremo perchè.

 

  • darkn3ss1

    sai che perdita.. dopo il casino che ha combinato sugli s2.. bravo fai solo gli auto root così almeno la tua applicazione non la installa neanche un cane visto che nel 99% dei casi è già inclusa nei kernel modificati

  • http://twitter.com/undefined @undefined

    Scelta sensata. Se poi l'utente la vuole la installa a parte. Troppo d'accordo.

  • Geps

    miii cavolo come mi spiace!! Morto un papa se ne fa un altro

  • http://twitter.com/undefined @undefined

    ricordatevi che Chainfire ha fatto anche applicazioni della portata di mobile odin e trinagle away quindi non schifiamolo troppo

    • http://twitter.com/undefined @undefined

      Non schifo troppo ma il mio gs2 ora grazie a loro è un fermacarte :(

    • Norberto

      Non è questione di schifare o meno …. anzi, apprezzo moltissimo il lavoro svolto. Intendevo dire che se si vuole installare una recovery modificata lo si può fare ugualmente senza particolari problemi.

  • Norberto

    Diciamo che non ne sentiro particolarmente la mancanza

  • Matrix77

    Posso dire che per me è stato sempre un grande, se poi non siete capaci ad usare i Suoi programmi, nessuno obbliga ad installarli.

  • nik

    la scelta non è sbagliata perché ogni volta che con un kernel si aggiorna la recovery già si hanno problemi sul ripristino Android
    es.ora dal siyah 5.0 b1 cwm 6012 al b2 cwm 6015 ci sono problemi
    chainfire ti dà il kernel e come recovery lasci la stessa se vuoi

  • nik

    aggiungo che con gli altri terminali Samsung si è sempre fatto così,prima si flash uno zip in update e poi si installa la recovery