twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Set 132017
 

Nel tanto atteso keynote che si è tenuto nella serata del 12 settembre all’interno del futuristico nuovo campus Apple Park in Cupertino, Apple ha ufficializzato i suoi nuovi modelli di smartphone iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X.

Partiamo dal più interessante e anche il più rivoluzionario di tutti i modelli iPhone (ritenuto durante la conferenza “il futuro degli smartphone“): l’iPhone X.

L’iPhone X (iPhone ten) è il primo smartphone Apple che presenta un design tutto schermo, privo di cornici, senza il pulsante Home e con un display di tipo OLED (5,8″, risoluzione 2436×1125, 3D Touch, HDR).

I vari sensori frontali sono stati raggruppati nella parte superiore centrale.

Tra questi spiccano quelli per la tecnologia True Tone, che regola in automatico il bilanciamento del bianco alla temperatura colore della luce dell’ambiente, e Face ID, che permette il riconoscimento del viso dell’utente.

Apple ritiene la sua tecnologia Face ID più sicura di quella Touch ID ed è per questo che con l’iPhone X ha deciso di eliminare del tutto il lettore delle impronte digitali.

Il riconoscimento facciale Face ID è in grado di analizzare più di 30.000 punti del volto, lavorare anche negli ambienti bui (grazie alla fotocamera e luce a infrarossi), riconoscere i cambiamenti nell’aspetto (occhiali, cappello, barba, occhi chiusi, ecc…).

Un insieme di tecnologie che viene usata anche per scopi diversi, come ad esempio creare degli Animoji, delle emoji animate che replicano le espressioni del viso da condividere con altri.

La fotocamera posteriore dell’iPhone X è basata su un doppio sensore da 12 Megapixel, uno con obiettivo grandangolare da f/1.8 e l’altro con teleobiettivo 2x da f/2.4.
Entrambi vantano uno stabilizzatore ottico dell’immagine. Confermato inoltre il flash quad-LED.

Altra novità poi introdotta dagli iPhone X in casa Apple è la ricarica wireless.

I materiali utilizzati per costruire l’iPhone X sono l’acciaio e il vetro, che ricopre anche la parte posteriore.

L’iPhone X è inoltre certificato IP67 per poter resistere all’acqua e alla polvere.

Ecco due brevi video introduttivi di Apple.

Gli altri smartphone presentati da Apple sono gli iPhone 8 e iPhone 8 Plus, versioni migliorate dei precedenti iPhone 7.

Di seguito il video introduttivo di Apple:

Ecco una tabella che riassume tutte le loro specifiche tecniche.

  iPhone X iPhone 8 Plus iPhone 8 
Processore Apple A11 Bionic Apple A11 Bionic Apple A11 Bionic
Display 5,8 OLED
2436 x 1125 pixel
5,5 IPS LCD
1920 x 1080 pixel
4,7″ IPS LCD
1334 x 750
PPI 458  401 326
Memoria RAM (non dichiarato) (non dichiarato) (non dichiarato)
Memoria interna 64 / 256 GB non espandibili 64 / 256 GB non espandibili 64 / 256  non espandibili
Camera posteriore: 12 MP (f1.8) + 12 MP (f2.8) zoom 2x
frontale: 7 MP TrueDepth (f/2.2)
posteriore: 12 MP (f1.8) + 12 MP (f2.8) zoom 2x
frontale: 7 MP (f/2.2)
posteriore: 12 MP (f1.8)
frontale: 7 MP (f/2.2)
Batteria mAh non dichiarati
ricarica wireless Qi
ricarica rapida 50% 30 minuti
mAh non dichiarati
ricarica wireless Qi
ricarica rapida 50% 30 minuti
mAh non dichiarati
ricarica wireless Qi
ricarica rapida 50% 30 minuti
Bluetooth 5.0 5.0 5.0
Altro Face ID (scansione volto)
altoparlante stereo
no ingresso jack audio 3,5mm
Touch ID (lettore impronte)
altoparlante stereo
no ingresso jack audio 3,5mm
Touch ID (lettore impronte)
altoparlante stereo
no ingresso jack audio 3,5mm
Materiali alluminio+vetro alluminio+vetro alluminio+vetro
Dimensioni 143.6 x 70.9 x 7.7 mm
174 gr
158.4 x 78.1 x 7.5 mm 
202 gr
138.4 x 67.3 x 7.3 mm
148 gr

.

Per quanto riguarda i prezzi, riferiti al modello base da 64 GB, si parla di 839€ per l’iPhone 8, 949€ per l’iPhone 8 Plus e ben 1189€ per l’iPhone X.
I primi due saranno disponibili dal 22 settembre, mentre l’ultimo dal 3 novembre.

Che ne pensate voi di questi nuovi modelli iPhone, in particolare dell’iPhone X?
Anche voi lo ritenete lo smartphone del futuro o i Galaxy S8/Note 8 non hanno niente da invidiare?

Siamo curiosi di leggere i vostri pareri nell’area dei commenti di seguito.