twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Giu 052014
 

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato del nuovo smartphone Samsung Z con Tizen, un sistema operativo open source che da quel poco che si è visto fino ad ora sembra promettere veramente bene.

I ragazzi di Tizen Experts che seguono questo progetto ormai da diversi anni hanno avuto modo di provarlo in anteprima durante la Tizen Developer Conference 2014 tenutasi in questi giorni a San Francisco.

interfaccia-tizen

Il primo punto che hanno sottolineato è stata l’assenza di quei micro lag di cui molti possessori di un dispositivo android da sempre lamentano,con un senso di fluidità nelle operazioni eseguite ben maggiore rispetto a quello offerto anche su hardware di tutto rispetto dal sistema operativo di Google .

Sulla carta inoltre Tizen promette una maggiore autonomia della batteria e l’ottimo livello di personalizzazione che ha contraddistinto da sempre Android.

tizen-multi-window

Nella video panoramica che segue è possibile vedere chiaramente come l’interfaccia grafica studiata dalla Samsung per Tizen risulti molto simile a quella utilizzata sul Galaxy S5 (dialer telefonico, rubrica, app fotoritocco, menù di sistema, menù a tendina, browser, fotocamera ecc…), con anche le stesse funzionalità software (lettore audio, widget, SPlanner, Multi Window, Ultra Risparmio Energetico, modalità Privata ecc…).

Dal filmato emergono anche un numero di opzioni e funzioni maggiori dei Galaxy, come quella che permette di personalizzare il colore del tema, il menù a tendina con pannelli multipli raggiungibili attraverso swipe laterali, l’avvio di mini-app in modalità floating e un launcher più flessibile.

personalizzazione-tizen

Proprio come fatto con il Galaxy Gear se la Samsung decidesse di aggiornare un suo smartphone Android a Tizen (ipotesi oggi improbabile) la maggior parte degli utenti potrebbe quindi non accorgersi neppure delle differenze.

L’unico problema di Tizen restano però le app, ma se i vari progetti di terze parti che mirano a portare su questa piattaforma quelle disponibili per Android dovessero andare a buon fine, allora Google si troverà direttamente dentro casa un temibile concorrente.

 

si ringrazia per la segnalazione del video Stair

  • gabriele

    Perchè samsung porta avanti Tizen invece di migliorare il suo android “personalizzato” sui terminali (anche un po datati come s3)?

    • Ma551m0

      Dovessero alleggerirlo a tal punto da farlo andare bene, senza per forza dover aumentare la potenza attraverso la componentistica interna… che venderebbero poi le case produttrici di hardware?
      Capisci a me. 😛

  • valerio

    prevedo un bada 2, la vendetta. VI AUGURO DI FALLIRE

    • Enrico Lensi

      come mai tutto questo astio?

    • RitornoAlFuturo

      è uno sport degli italiani

  • Willy Gardiol

    Bene! Mi sembra promettere bene. Un po’ di concorrenza fa solo bene ad Android! Vengano al pettine i veri difetti di Android… come i micro-lag…
    Evidentemente Samsung sa bene quali sono i limiti “intrinsechi” di Android, se fino ad oggi non è riuscita ad eliminarli ma è riuscita ad evitarli su Tizen…

    Speriamo bene… decisamente non vorrei un Bada2 ma un futuro con una terza scelta quando Google deciderà di stringere il cappio del tutto.

  • Ma551m0

    Bene, spero debutti ufficialmente alquanto prima. Google sta diventando fin troppo invadente. È ora di cambiare.
    C’è solo da sperare di non cadere dalla padella alla brace.

  • Gianmarco

    Diciamo che l’utente medio non ha bisogno di tante applicazioni, ma cerca sopratutto WhatsApp, Facebook, Twitter e Instagram. Se ci saranno queste potrà prendere piede secondo me 🙂

  • Io non lo trovo così reattivo. Anzi devo dire che rispetto alla versione 4.1.2 di Android su Note 2 è parecchio più lento. E’ paragonabile per prestazioni alla nuova 4.3 che è stata nettamente appesantita da Samsung. Posso affermarlo perché ho avuto modo di provare la 4.3 e la 4.4 su dispositivi non personalizzati con hardware similare e inferiore al mio e il problema prestazioni non sussiste. Pertanto Samsung dovrebbe cercare di differenziare il mercato invece di volere prendere spazio ad Android. Anche perchè facendo andare male i suoi device per convincere gli utenti a passare a Tizen non farà altro che convincere buona parte degli utenti a scegliere un altro produttore. Ho tante aspettative per la 4.4.2/3, vediamo se si fanno perdonare per gli ultimi aggiornamenti. Onestamente Tizen mi sembra il nuovo Bada destinato a morire perchè sarà poco supportato a livello software/app e perchè non è innovativo da potersi porre come alternativa.

  • AlessandroS2

    Dove sta la fluidità in questo video?

  • Andrea Spa

    sponsored by samsung…che pena st’articolo

    • KilgoreT

      Bravo, hai fatto il tuo commento inutile, ora puoi tornare in letargo per un’annetto.

    • PellegrinB

      seriamente, riesci a fare discorsi più sensati di questi?

  • Enrico Lensi

    Domanda: ma sarà possibile installare Tizen su i vecchi terminali tipo S3?

  • alexj

    l’assenza di quei micro lag ….oddio… Mi sembra il contrario. In più di una occasione nel video il tipo è costretto a premere più volte i tasti per avere una reazione. Onestamente anche lo scroll non mi piace, poi ovvio che bisogna provarlo di persona. Ben venga comunque la novità però secondo me devono lavorare ancora tanto.

    • Tersicore1976

      Scusa, ma questo non vuol dire micro-lag. I micro-lag sono quando le animazioni in qualsivoglia situazione raggiungono un livello talmente basso di FPS per cui il tutto non è fluido, ma si nota una certa incertezza…. cioè è dovuto o perché il devices sta facendo altro ed è impegnato, o per mancanza di ottimizzazione, per cui certe app si rubano vicenda lo spazio del processore…
      Questo tipo avrà il problema di mia sorella, va praticamente di “punta” con il dito e tocca prima con l’unghia, tanto che il touch non sente la pressione. A mia sorella gli ho dato in mano il mio Note 3 con l’aumento della sensibilità (per usarlo con i guanti) e non ha mai mancato un colpo… Gli ho detto di fare come me: di mangiarsi le unghie 🙂