twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ott 062016
 

Samsung è stata uno dei primi produttori di smartphone a puntare sulle tecnologie di riconoscimento vocale (prima con Vlingo e poi con S Voice), ma fino ad oggi non ha mai offerto un vero e proprio assistente virtuale come hanno fatto in questi anni Apple con Siri, Microsoft con Cortana, Google con Google Now e Google Assistant.

Le cose a breve dovrebbero però cambiare. La compagnia koreana nella giornata di oggi ha infatti ufficializzato l’acquisto della società Viv Labs, tra i quali lavora anche uno dei fondatori di Siri.

siri-google-now-cortana

Viv Labs negli ultimi anni è stata fortemente impegnata nello sviluppo di una piattaforma di intelligenza artificiale tra le più avanzate esistenti, in grado di riconoscere senza problemi il linguaggio naturale e di integrarsi facilmente con software di terze parti.

With Viv, Samsung will be able to unlock and offer new service experiences for its customers, including one that simplifies user interfaces, understands the context of the user and offers the user the most appropriate and convenient suggestions and recommendations.

Lo scopo di Samsung è quello di impiegarla non soltanto nei suoi smartphone, ma anche nei dispositivi indossabili, elettrodomestici e tanti altri prodotti in modo da offrire ai propri clienti una nuova modalità di interazione.

Purtroppo per ora non esistono esempi concreti sul funzionamento dell’intelligenza artificiale Viv, a parte la seguente demo che i suoi creatori hanno mostrato qualche mese fa.

Vedremo se sarà possibile capirne di più nei prossimi mesi, sperando che Samsung decida di implementarla molto presto magari già a partire dai Galaxy S8.

 

fonte Samsung