twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mag 062015
 

Non è certamente una novità nel campo dei sistemi satellitari, ma grazie ad un progetto dell’Università del Texas sviluppato con la collaborazione della Samsung anche sugli smartphone presto potrebbe essere possibile rilevare la propria posizione con una precisione di addirittura 2 cm.

sistema satellitare

Fino ad oggi seppur i chip dedicati che si trovano all’interno dei telefoni di ultima generazione siano in grado di offrire ottime prestazioni, l’accuratezza del rilevamento viene fortemente compromessa dall’antenna integrata nel dispositivo, ingannata dagli errori di tipo Multipath (ossia quelli derivanti dai segnali addizionali che vengono generati dal segnale originale quando questo si riflette negli ostacoli vicini al ricevitore).

gps-precisione-2cm

Per ovviare a questo problema (cercando di mantenere però sempre lo stesso tipo di antenna che per i produttori di smartphone risulta molto economica) il team ha studiato una tecnica basata prevalentemente su algoritmi capaci di considerare nuovi parametri senza richiedere alcun tipo di hardware aggiuntivo (simile a quella del Real Time Kinematic).

Per ora il progetto è ancora in fase di perfezionamento, ma i lavori sembrano procedere senza complicazioni.
I benefici di un sistema così preciso potrebbero riguardare non solamente i semplici software di navigazione satellitare, ma anche le capacità videoludiche degli accessori per la realtà virtuale, come ad esempio il Gear VR.

samsung-gear-vr-note4

Per maggiori informazioni sullo studio potete consultare l’approfondita analisi pubblicata dal sito gpsworld.com.

  • Mimmo

    Non ho ancora provato quello di altre marche, ma il gps della Samsung lascia davvero a desiderare per precisione e velocità di fix. Eppure ho un Note 4

    • Vincent Ammattatelli

      E’ la gestione software che cambia. L’hardware non centra nulla.
      Il GPS del mio Note-3 funzionava da dio fino a KK 4.4.2
      Con l’aggiornamento a L 5.0 era diventato lento, impreciso e spesso perdeva la posizione.
      Adesso per disperazione (non solo del mal funzionamento GPS) ho installato una CM – Rom. Tutto è tornato a funzionare perfettamente. Certo ne ho risentito nella perdita dell’ USB-3.0 e nella durata della batteria. Ma era calcolato… Compromesso fra benefici e difetti.

    • Ancucchi
  • fra

    Non è una bella notizia anzi. Ci sono troppi aspetti negativi di una tecnologia simile.

    • Carl

      Hai qualcosa da nascondere?

    • fra

      Certo, come tutti credo e poi non centra molto.

    • fydeyxo

      Se la precusione sale, diciamo, da 2 metri a 2 cm il vantaggio è tutto mio. Se mi guardavano prima, non è che agli “spioni” cambi molto!

    • stambeccuccio

      sì, LOL…. diciamo che in un’orgia.. se adesso vogliono vedere una penetrazione in primo piano … non si possono sbagliare con il culo del vicino che sta affianco.. xD

    • stambeccuccio

      tipo?
      Nel mondo militare ci sono già e sono precise al centesimo di millimetro.

  • Willy Gardiol

    Il GPS del mio Note3 è uno spettacolo.Il fix è solitamente rapido (a seconda di dove mi trovo e delle condizioni meteo, ovvio) e la precisione mi pare normale. In generale, il “vecchio” Nokia 5800XM che uso come GPS ci mette almeno 3-10 volte il tempo che ci mette il Note3 a fare il fix. Mentre il Galaxy SII, che ancora uso in alternativa al 5800XM come GPS, ci mette almeno da 2-5 volte il tempo del Note3. C’è da dire che il Note3 ha anche i satelliti GLONASS, che probabilmente aiutano, mentre gli altri due telefoni no.

    (in tutti i casi, senza ausilio AGPS in quanto quando li uso mi trovo sempre in zone prive di copertura dati)

    …. Certo, il Garmin NUVI da auto che uso come GPS quando guido fa il fix molto più velocemente in qualsiasi situazione …

    (chiaramente, in mezzo alle case o rocce alte il fix peggiora, così come in caso di meteo molto disturbato da pioggia, neve o nubi miste)

    • brunino

      Una mia considerazione:
      – il Note 3 ci mette meno del vecchio NOKIA perché scarica da internet le efemeridi che gli velocizzano i calcoli, cosa he il NOKIA probailmtne non fa e quindi deve calcolare da freddo (cold start)
      – il Garmin NUVI in auto è rapido perché – anche se non si collega ad internet e non scarica le efemeridi – ha il vantaggio di risvegliarsi sempre dove è stato spento, quindi desume il calcolo partendo proprio da questo presupposto: “sono stato risvegliato – forse – dove mi hanno spento quindi provo prima a fare il fix calcolando come se fossi ancora lì” (hot start). E così ci mette un attimo e fissa il punto.

      Bruno

    • LucaS2

      I gps glonass fanno tanto. Ho un tab 2 e un S2 e pur avendo hardware simili eccetto i glonass il gps del tab 2 è sempre istantaneo.