twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Nov 062017
 

Attraverso uno nuovo spot chiamato Growing Up (crescere/diventare adulti), Samsung ancora una volta nel pubblicizzare i suoi smartphone Galaxy torna a lanciare frecciatine ai diretti prodotti concorrenti della Apple.

Il video inizia mostrando le lunghe file che nel 2007 c’erano davanti agli Apple Store per l’acquisto del primo iPhone ed evidenziando i limiti di quel telefono con soli 16 GB e privo del supporto alle microsd.

Nello spot si passa poi all’anno 2013, il periodo dell’iPhone 5s ma anche del Note 3 che offriva uno schermo nettamente più grande e il supporto alla SPen.

Per il 2015 vengono mostrate ancora le famose lunghe file davanti agli Apple Store e per il 2016 si sottolineano i vantaggi di avere un telefono resistente all’acqua, una caratteristica che gli iPhone possono vantare solamente da quest’anno.
Allora mentre chi possedeva un Galaxy S7 non doveva prendere alcuna precauzione, gli utenti dell’iPhone dopo una caduta in acqua dovevano affidarsi al vecchio mito di immergere il telefono in una ciotola di riso.

L’anno successivo è quello degli iPhone 7, un modello privo del jack audio e della ricarica wireless che venivano invece offerti dal Galaxy S7.

Qualcosa però sta iniziando a cambiare e finalmente l’utente protagonista del video, un fanboy incallito Apple, mette nel cassetto il suo limitato iPhone per prendersi un Galaxy Note 8.

Davvero divertente la parte finale, quando il protagonista convertitosi a Samsung passa davanti ad un Apple Store in occasione del lancio del nuovo iPhone X e fa un cenno di disapprovazione nel guardare la fila, ormai però non più lunga come un tempo.

Ecco il video completo:

Un video che sembra porre agli utenti Apple una domanda che probabilmente ci saremo già fatti diverse volte anche noi: ma che senso ha fare una coda per un telefono più costoso e più limitato di un Samsung Galaxy?

Fateci sapere cosa ne pensate di questo spot.