twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Gen 182015
 

Il 2015 sarà l’anno in cui assisteremo ad una vera e propria invasione dei dispositivi basati su Tizen.

Ad ammetterlo è stata la stessa Samsung , che attraverso un articolo pubblicato sul suo blog ufficiale prova a rispondere indirettamente anche ad alcuni dubbi che in molti si sono posti nell’apprendere dell’arrivo di questo nuovo sistema operativo.

tizen-samsung

Perché puntare su Tizen?

A questa domanda la società koreana risponde elencando tutti i suoi benefici rispetto agli altri sistemi operativi attualmente in commercio:

  • leggerezza, che si traduce in un minore consumo energetico e di occupazione delle risorse di sistema (processore, ram, ecc…)
  • velocità e fluidità, che si potrà notare soprattutto nelle fasi di avvio, nella navigazione web e nell’utilizzo del multitasking
  • adatto per diversi tipi di dispositivi, come i telefoni, gli smartwatch e gli elettrodomestici intelligenti

Android verrà quindi abbandonato?

La Samsung spiega che puntare su Tizen non comporterà l’abbandono degli altri sistemi operativi da lei utilizzati (Android), anzi si impegnerà a fare in modo che dispositivi basati su piattaforme software diverse siano in grado di interagire e comunicare tra loro (un po’ come avviene tra i telefoni Galaxy con Android e gli orologi Gear con Tizen).

Tizen sarà un successo o si rivelerà un flop e verrà abbandonato come Bada?

Dalle parole della Samsung sembra proprio che con il suo nuovo sistema operativo le cose andranno diversamente rispetto a quanto successo in passato con Bada.

Innanzitutto perché Tizen non verrà confinato solamente al mondo degli smartphone.

Già da un anno è infatti presente sugli smartwatch e fotocamere e dal 2015 sarà possibile trovarlo anche su diversi modelli di televisori ed elettrodomestici (lavatrici, frigoriferi, aspirapolveri ecc…).

Anche se sarà soltanto la Samsung ad utilizzarlo si parla pur sempre di un potenziale di ben 665 milioni di prodotti (il numero citato si riferisce alle vendite dello scorso anno).

Ma ci sarà chi svilupperà applicazioni per Tizen?

Dall’articolo sembra molto chiaro che la Samsung sia consapevole dell’importanza di avere per il suo sistema operativo il supporto da parte degli sviluppatori.

Ed è per questo che sta cercando di lavorare a stretto contatto con tutti loro, attraverso degli eventi dedicati che si terranno in tutto il mondo e i suoi portali web dove è disponibile tutta la documentazione e gli SDK necessari per lo sviluppo su questa piattaforma.

 

A quanto pare quindi le premesse di Tizen sembrano buone, ora però bisogna guardare se verranno mantenute sul serio.

Per chi volesse approfondire troverà l’articolo che abbiamo riassunto presso la seguente pagina (solo in lingua inglese): Tizen in the Big Picture.