twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mar 252015
 

E’ ormai dal 2013 che in casa Samsung si parla dei sistemi di riconoscimento biometrici basati sulla lettura dell’iride, ma potrebbe essere proprio questo l’anno in cui vedremo arrivare in commercio i primi prodotti di questo tipo.

samsung-galaxy-s5-riconoscimento-iride

La società koreana ha infatti da poco stretto un accordo con l’istituto di ricerca americano SRI International (lo stesso che diede vita alla tecnologia SIRI utilizzata dalla Apple) per ottenere in esclusiva le licenze della tecnologia Iris on the Move (IOM).

A rendere così appetibile i sistemi IOM è il fatto che qui non occorre che l’utente posizioni a lungo il lettore vicino all’occhio, come richiesto dalle soluzioni concorrenti, ma è sufficiente soltanto un rapido sguardo.

Inoltre rispetto ai classici sistemi di riconoscimento delle impronte digitali, quelli basati sull’IOM promettono un livello di accuratezza 1000 volte maggiore.

Da quanto si apprende dal comunicato della SRI International i primi prodotti Samsung ad implementare tale tecnologia saranno quelli orientati all’utenza business (nel documento viene citato il Galaxy Tab Pro 8.4, probabilmente si tratterà di una sua variante).

Sarà questa una delle novità che vedremo con il prossimo Note 5?

 

fonte sri.com via androidauthority.com