twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mar 252015
 

E’ ormai dal 2013 che in casa Samsung si parla dei sistemi di riconoscimento biometrici basati sulla lettura dell’iride, ma potrebbe essere proprio questo l’anno in cui vedremo arrivare in commercio i primi prodotti di questo tipo.

samsung-galaxy-s5-riconoscimento-iride

La società koreana ha infatti da poco stretto un accordo con l’istituto di ricerca americano SRI International (lo stesso che diede vita alla tecnologia SIRI utilizzata dalla Apple) per ottenere in esclusiva le licenze della tecnologia Iris on the Move (IOM).

A rendere così appetibile i sistemi IOM è il fatto che qui non occorre che l’utente posizioni a lungo il lettore vicino all’occhio, come richiesto dalle soluzioni concorrenti, ma è sufficiente soltanto un rapido sguardo.

Inoltre rispetto ai classici sistemi di riconoscimento delle impronte digitali, quelli basati sull’IOM promettono un livello di accuratezza 1000 volte maggiore.

Da quanto si apprende dal comunicato della SRI International i primi prodotti Samsung ad implementare tale tecnologia saranno quelli orientati all’utenza business (nel documento viene citato il Galaxy Tab Pro 8.4, probabilmente si tratterà di una sua variante).

Sarà questa una delle novità che vedremo con il prossimo Note 5?

 

fonte sri.com via androidauthority.com

  • Ecco la notizia che fa diventare già vecchio l’S6.
    il marketing è ME*DA

  • Guest

    Ecco la notizia che fa diventare già vecchio l’S6

    nel frattempo aspetto che l’altro commento venga giudicato

  • franky29

    si cosi devono cavare gli occhi quando rubano i telefoni! 😀

  • Kratox

    la domanda è… PERCHE? a che dovrebbe servire? sara sempre piu lenta e meno pratica dell impronta digitale. che è altrettanto sicura
    a gia ma se conosci 007 la puoi falsificare… si come no

    • Sergio

      Se guardi il video non sembra tanto lenta. E poi è molto più comoda.

    • Kratox

      in che senso, devo GUARDARE il telefono per sbloccarlo.
      con l iphone o il GS6 che è uguale lo prendo in mano, ci appoggio il dito e si sblocca istant, senza ritardi o altro, e anche se non c è luce

      anche se, riflettendoci per un uso su tablet, in auto con telefono agganciato al supporto, in moto con i guanti, o per rispondere ai comandi vocali senza mani da bloccato puo avere senso, ma tutto cio sono casi limite, e cmq necessita distrutta dalla futura presenza ai nostri posti di smartwatch che mi sbloccheranno il telefono….
      io investirei nell orologio, in un anello, o altre cose cosi per sbloccare il telefono,…

  • Pippo

    Lettore di impronte digitale, cardio… e ora quello dell’iride. Ci mancano ancora l’analisi del sangue e poi quello del DNA, così siamo più sicuri. Sarà, ma a me “MI” pare una strunz…