twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Gen 052016
 

Anche se è iniziato soltanto da poco, a sentire i dirigenti della Samsung il 2016 può già considerarsi come un anno catastrofico.

Dopo infatti le prime dichiarazioni pessimistiche del nuovo presidente della divisione mobile D.J. Koh e la previsione di un calo del 12% delle vendite degli smartphone, a condividere le sue paure in pubblico questa volta è direttamente il CEO di Samsung Electronics Oh-Hyun Kwon.

Hyun Kwon

In una recente intervista Kwon ha dichiarato di aspettarsi un calo non solo nelle vendite dei prodotti mobile, ma anche televisori e chip di memoria.
Il motivo sarebbe da attribuire al forte aumento della concorrenza previsto per il 2016 in questi tre settori e che nel quarto trimestre del 2015 avrebbe già comportato una perdita del fatturato più elevata del previsto.

Per il presidente di Samsung Electronics l’unico modo per evitare di essere risucchiati dalla concorrenza è quello di puntare sulla parte software in modo da avere un’unica piattaforma capace di attrarre maggiormente e vincolare i clienti, proprio come ha fatto in questi anni Apple.

Per ora non sappiamo quali strategie intenderà adottare Samsung per cercare di evitare il peggio, ma speriamo di non assistere anche nel 2016 a strane politiche come quella che ha portato a non commercializzare il Note 5 in Europa.

 

via reuters.combloomberg.com

  • Tersicore1976

    Certo che, se si mette a vendere costosissimi prodotti “medio-bassi”, dove la concorrenza è agguerrita, perché a parità di prezzo, vende prodotti “medio-alti”, e non si sogna neppure di commercializzare in Europa il Note 5 (e se lo farà sarà un flop, perché ormai già “vecchio”), è “ovvio” che avrà difficoltà nel 2016… Ha tutta una sua politica che deve rivedere alla luce dei nuovi sviluppi di mercato degli smartphone.

    • deepdark

      Il discorso è semplice: non puoi competere con chi se ne f0tte di ogni problema di ambiente, lavoro e salute. Tutti a gridare allo scandalo quando in italia si chiede di lavorare di più, però se lo fanno i cinesi va benissimo, anche a costo di qualche suicidio. L’importante è risparmiare e comprare paccottaglia cinese.

    • Tersicore1976

      Scusa, non voglio entrare in argomenti delicati di “politica internazionale”, ma mi sembra ovvio e risaputo che tutti i maggiori produttori del mondo si rivolgono ad un “certo tipo di mercato” dove la manodopera costa poco, e questo per avere margini maggiori di guadagno.
      Apple dopo le pressioni dell’opinione pubblica ha cercato di salvaguardare la “sua immagine” dopo l’ennesimo suicidio avvenuto in una fabbrica a cui affida l’assemblaggio degli iPhone. Ma non possono certo mettere un “cane da guardia” ad ogni fabbrica. È dall’altra parte che se ne infischiano delle condizioni lavorarive.
      Inoltre bisogna distinguere tra “cinesata” e prodotto “Cinese”. Il primo io lo considero più che altro come “cloni” di prodotti più rinomati, con una esperienza del tutto diversa, o prodotti veramente scarsi che predono sempre la forma da prodotti più “famosi”. Il secondo invece è un prodotto che ha una sua “dignità”, che viene prodotto da una azienda “conosciuta”, e che vende prodotti abbassando i ricavi per avere prezzi più bassi. Ci sono tanti buoni prodotti fatti da aziende cinesi che costano meno e sono più “potenti” di un medio-basso di Samsung (come ho detto). La questione delle fabbriche cinesi la si conosce. Ma tutti fanno finta di nulla, perchè tutti ci “mangiano” su queste condizioni…

    • deepdark

      Quello che volevo dire è che samsung rispetta i lavoratori/ambiente (mi pare fosse una delle società più green se non ricordo male) e questo giocoforza impatta in maniera non indifferente sui prezzi, pur avendo le sue fabbriche. Ovviamente di samsung si paga pure il nome, ma dire “ehi, huawey mi costa meno, samsung [email protected] pipì” senza vedere il perchè è limitativo.

    • Tersicore1976

      … continuando il ragionamento. Potrebbe salvare qualche cosa (forse) vendendo Note 5 a 500€ da subito. Con le offerte potrebbe costare anche 450€… In quella fascia di prezzo potrebbe essere un buon prodotto… ma dubito lo stesso… ora si accavallerebbe con S7.
      Non c’è nulla da fare: Samsung sbaglia “i tempi” e ci sono prodotti che cannibalizzano le vendite stesse interne all’azienda. Perchè non presentare i Galaxy a Ottobre, con vendite a Novembre e ampia sisponibilità in negozio a Dicembre? È a Natale che si vende. Questo lo sanno, ecco perchè aspettano poi Marzo-Aprile per presentare Galaxy S-…

  • LucaS5

    Finché si buttano esclusivamente su prodotti top gamma costosissimi tralasciando le fasce medio-basse è ovvio che non possono competere.
    L’unico dispositivo samsung che si salva sotto i 200 euro è l’s3 neo che penso sparirà presto dal mercato, il resto sono dei fermacarte.
    Provate il galaxy j…