twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Gen 262018
 

Da quando è stato lanciato nel 2016, Samsung Pay in Spagna (una delle prime nazioni europee a riceverlo) si è rilevato per Samsung un grosso successo tanto da risultare oggi il sistema di pagamento mobile più diffuso dopo i servizi offerti dalle varie banche locali.

Il valore delle transazioni complessive effettuate ammonterebbe a ben 100 milioni di euro, mentre il loro numero nel solo 2017 avrebbe superato i due milioni.

Secondo un’indagine condotta dall’istituto IPSOS il 75% degli intervistati ha dichiarato di conoscere già il servizio (+5% rispetto al 2016), mentre il 56% di utilizzarlo frequentemente per la sua semplicità e convenienza.
Il 44% delle persone che hanno risposto di non conoscerlo, dopo averlo scoperto, si sono però dimostrati disposti ad usarlo.

Lo stesso studio conferma poi che l’utilizzo dei sistemi di pagamento mobile in Spagna è aumentato notevolmente, passando dal 5% al 19% di utenti registrati.

Un quadro molto positivo per la società koreana, che può contare su un servizio in più in grado di fidelizzare maggiormente i clienti al proprio brand.

Per onestà di cronaca occorre però sottolineare che la ricerca è stata commissionata dalla stessa Samsung e che non viene affatto specificato a cosa si riferiscono esattamente le percentuali (molto probabilmente solo agli intervistati che utilizzano uno smartphone Galaxy compatibile con Samsung Pay).

Ma in Italia quando lo vedremo arrivare?

Inizialmente il presidente di Samsung Italia aveva parlato dell’ultimo trimestre del 2017, ma poi un comunicato stampa ufficiale della società ha rimandato tutto nei primi mesi del 2018.

Al momento però non ci sono notizie più aggiornate in merito, quindi non resta che aspettare ancora.
Un vero peccato considerando che Apple Pay in Italia è disponibile già da maggio 2017 e che ormai si vedono sempre con più frequenza persone che lo utilizzano nei negozi.

 

fonte Samsung Spagna, si ringrazia per la segnalazione centrale