twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Gen 082016
 

Durante l’edizione 2016 del CES di Las Vegas, ancora in corso, Samsung ha mostrato alcuni prototipi di quelli che potrebbero essere gli accessori del futuro.

Il primo chiamato Rink è un controller da utilizzare con i visori per la realtà virtuale Gear VR per coinvolgere ancora di più l’utente nei videogiochi.

samsung rink

Oltre ad essere in grado di rilevare i movimenti della mano nell’aria, Rink è anche capace di riconoscere la posizione delle singole dita.

Ecco un video di The Verge che ne mostra il funzionamento:

Un’altra categoria di accessori idonea per diventare “intelligente” è quella della bigiotteria.
Anelli, collane o braccialetti possono infatti essere dotati di sistemi di vibrazione per notificare l’arrivo di chiamate o messaggi, chip bluetooth per poter scambiare dati con lo smartphone o addirittura sensori per il fitness.

bigiotteria smart

Interessanti anche le potenzialità che una semplice cintura potrebbe offrire.
Samsung Welt ad esempio è capace di calcolare il nostro giro vita, contare i passi eseguiti durante tutta la giornata e capire quando stiamo mangiando troppo attraverso i cambiamenti nella tensione della cinghia.

samsung welt

Tutte informazioni che possono essere inviate allo smartphone per l’analisi con apposite app come ad esempio S Health.
L’importante è non dimenticarsi di ricaricarla, operazione che può essere eseguita tramite la porta microusb nascosta nel fianco.

Nei progetti Samsung non mancano altri curiosi accessori.
Uno di questi è ad esempio la borsa con pannelli solari utile per assicurare una carica di emergenza ai nostri telefoni quando siamo in giro.

samsung borsa solare

I vestiti invece possono essere equipaggiati con tag NFC mascherati da semplici bottoni, sfruttabili ad esempio per compiere determinate operazioni quando si tira fuori dalla tasca lo smartphone.

tag nfc bottoni

Nei capi di abbigliamento però è possibile inserire anche molti altri tipi di sensori, come quelli per il fitness che permettono di monitorare il battito cardiaco, il respiro e il livello del grasso del corpo.

vestiti smart

Come vedete non manca proprio nulla, ma ricordiamo che al momento si tratta solamente di progetti sperimentali.

Tra questi c’è qualcosa che potrebbe essere realmente utile nella vita quotidiana?