twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ago 052017
 

Complice lo sviluppo iniziato con 3-4 mesi di anticipo rispetto a quello dei precedenti modelli, sul web è già da diverse settimane che trapelano indiscrezioni sui prossimi Galaxy S9.

Secondo l’ultima proveniente questa volta dalla società di analisi KGI, Samsung anche per il suo prossimo top di gamma Galaxy S dovrebbe confermare il lettore delle impronte digitali sul retro del dispositivo.

Il motivo è che la tecnologia alternativa che prevede il lettore direttamente sotto il vetro del display è ancora poco matura, più costosa di 4-5 volte rispetto a quella classica e Synaptics, principale fornitore di sensori della società koreana, avrebbe alcune difficoltà ad avviarne la produzione di massa per il primo trimestre del 2018.

Inoltre dato che pure Apple per i suoi prossimi iPhone 8 sembra aver rinunciato ad adottare tale tecnologia, ora Samsung non ha più alcuna ragione di rischiare di anticiparla, preferendo puntare per i Galaxy S9 su altre novità come un sensore dell’iride migliorato e la doppia fotocamera posteriore.

Il lettore di impronte sotto lo schermo sarà invece quasi sicuramente la caratteristica di spicco dei prossimo Galaxy Note 9, per il quale il colosso dell’elettronica avrebbe già stipulato degli accordi con Egis (rivale di Synaptics) che produce sensori ritenuti superiori sia dal punto di vista hardware che software.

Una notizia che forse deluderà gli amanti della serie Galaxy S, anche perché secondo recenti indiscrezioni i Galaxy S9 dovrebbero riproporre pure lo stesso design e dimensione dello schermo degli attuali Galaxy S8.

Vedremo se ci saranno ulteriore conferme nelle prossime settimane.

 

via 9to5google.com