twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mag 142018
 

Nonostante qualche recente rumor ne parli ancora, è ormai chiaro che nel Galaxy Note 9 non ci sarà alcun lettore di impronte digitali integrato direttamente nello schermo.

Una soluzione che da quanto si apprende dal Chosun, uno dei maggiori quotidiani koreani, Samsung avrebbe abbandonato fin dallo scorso 11 novembre a causa di alcune difficoltà tecniche.

Proprio come anticipato da altre fonti, questa tecnologia la troveremo però presente all’interno dei Galaxy S10 e sarà basata sui più avanzati sensori ad ultrasuoni.

Rispetto agli attuali sensori di impronte ottici ormai utilizzati dalla maggior parte dei produttori di smartphone, quelli ad ultrasuoni si distinguono per la maggior precisione del rilevamento, possibile anche nel caso di dita sporche o bagnate.

Inoltre questo tipo di sensori non ha problemi nel funzionare anche sotto sottili strati di vetro o metallo.
L’unico loro inconveniente è il costo più elevato dei componenti e la minore resa produttiva.

A produrli dovrebbe essere una delle divisioni di Samsung Electronics, fortemente interessata ad imporsi pure in questo promettente mercato.

 

fonte chosun.com, via androidauthority.com