twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Gen 172018
 

Anche i recentissimi dati della società di analisi e ricerca Counterpoint confermano che le cose per Samsung in Cina non vanno affatto bene.

Nel primo mercato al mondo per volume di smartphone commercializzati, tra i primi 10 dispositivi più venduti addirittura non troviamo alcun prodotto della società koreana (eppure sul podio in tutti gli altri mercati).
E questo nonostante gli sforzi fatti con i Galaxy S8, i Note 8 (proposti in questo mercato con tagli di memoria più grandi) e vari modelli esclusivi con servizi e software spesso sviluppati ad hoc.

Gli smartphone preferiti nel 2017 dai cinesi sono principalmente quelli dei produttori locali come Oppo, Vivo, Huawei e Xiaomi.
L’unico brand straniero ad essersi imposto è Apple con gli iPhone 7, ma come sottolinea Counterpoint soltanto dopo che la casa di Cupertino ha provveduto a tagliare i prezzi.

Tra i punti chiave evidenziati dalla ricerca di Counterpoint che sembrano decretare il successo di uno smartphone tra i consumatori cinesi troviamo nell’ordine:

  1. Capacità di fornire prodotti con tecnologie innovative in tempi rapidi per soddisfare le richieste dei consumatori.
    Degli esempi potrebbero essere la doppia fotocamera o caratteristiche particolari per i selfie (es. doppia camera frontale), molto apprezzate in Cina ma che Samsung ha iniziato ad offrire solo da poco.
  2. Prezzi veramente competitivi.
  3. Concentrarsi su pochi modelli anziché invadere il mercato con numerosi prodotti, proprio come fatto da Oppo.
  4. Al di là del prezzo competitivo, capacità di offrire specifiche tecniche elevate per quelle caratteristiche apprezzate dai consumatori (es. nel 2017 in Cina il comparto camera mentre nel 2018 potrebbero essere le cornici ridotte).

Un mercato di certo non facile, ma preoccupa che dopo tanti anni Samsung non sia ancora riuscita a comprendere al meglio e trovare le giuste contromisure.

 

fonte counterpointresearch.com