twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Feb 032017
 

Nuova grave tegola per Samsung, questa volta legata alla lontana vicenda del 2014 (qui la news) delle indicazioni fuorvianti date nelle pubblicità di alcuni suoi tablet e smartphone sulla capacità della memoria interna effettivamente disponibile per l’utente (inferiore in alcuni modelli addirittura sino al 40%) qui la news).

tabella-samsung-memoria-interna-disponibile

Ebbene dopo la multa di un milione di euro che era stata inflitta a suo tempo dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in questi giorni il Tribunale di Milano ha confermato la class action avviata dall’associazione dei consumatori Altrocunsumo nei confronti di Samsung Italia, permettendo così l’avvio delle richieste di risarcimento.

Una decisione che Altroconsumo definisce storica “perché legata a un’azione collettiva di risarcimento che nasce in Italia e i cui effetti ricadranno ovunque, investendo un colosso della telefonia e dell’elettronica presente sul mercato internazionale“.

 

Negli ultimi anni Samsung ha risolto il problema spiegando chiaramente il perché la memoria effettivamente disponibile risulti minore di quella indicata dalle specifiche e anche indicando precisamente il suo ammontare.

Secondo le stime di Altroconsumo il risarcimento ottenibile può arrivare fino a 304€. Per richiederlo occorre rilasciare i propri dati nell’apposito modulo PARTECIPA presente nella pagina del sito altroconsumo.it.

Possono però ottenere il risarcimento solamente coloro in possesso di uno dei seguenti modelli Galaxy e relativa prova di acquisto compresa nelle date indicate.

Se pensate di aderire potete condividere con gli altri la vostra esperienza attraverso l’area commenti in basso.
Noi continueremo a mantenervi aggiornati.

 

fonte altroconsumo.it, si ringrazia per la segnalazione Pierluigi Tomaselli