twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Feb 032017
 

Nuova grave tegola per Samsung, questa volta legata alla lontana vicenda del 2014 (qui la news) delle indicazioni fuorvianti date nelle pubblicità di alcuni suoi tablet e smartphone sulla capacità della memoria interna effettivamente disponibile per l’utente (inferiore in alcuni modelli addirittura sino al 40%, qui la news).

tabella-samsung-memoria-interna-disponibile

Ebbene dopo la multa di un milione di euro che era stata inflitta a suo tempo dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in questi giorni il Tribunale di Milano ha confermato la class action avviata dall’associazione dei consumatori Altrocunsumo nei confronti di Samsung Italia, permettendo così l’avvio delle richieste di risarcimento.

Una decisione che Altroconsumo definisce storica “perché legata a un’azione collettiva di risarcimento che nasce in Italia e i cui effetti ricadranno ovunque, investendo un colosso della telefonia e dell’elettronica presente sul mercato internazionale“.

 

Negli ultimi anni Samsung ha risolto il problema spiegando chiaramente il perché la memoria effettivamente disponibile risulti minore di quella indicata dalle specifiche e anche indicando precisamente il suo ammontare.

Secondo le stime di Altroconsumo il risarcimento ottenibile può arrivare fino a 304€. Per richiederlo occorre rilasciare i propri dati nell’apposito modulo PARTECIPA presente nella pagina del sito altroconsumo.it.

Possono però ottenere il risarcimento solamente coloro in possesso di uno dei seguenti modelli Galaxy e relativa prova di acquisto compresa nelle date indicate.

Se pensate di aderire potete condividere con gli altri la vostra esperienza attraverso l’area commenti in basso.
Noi continueremo a mantenervi aggiornati.

 

fonte altroconsumo.it, si ringrazia per la segnalazione Pierluigi Tomaselli

  • stambeccuccio

    Un colosso come Samsung che si perde in queste piccole truffette, mezzucci e raggiri ai danni del consumatore.
    E’ questo che non va nell’immagine di Samsugozz.
    Un gigante economico finanziario da millemila miliardi che si comporta come il peggio dei barboni senza onore.
    Ben ti sta. Paga!

    • centrale

      Secondo me non era una truffa, ma una scelta obbligata. Il problema di Samsung è stato quello di omettere nelle note informative tale situazione, ingannando il consumatore ad acquistare il loro prodotto.

    • Tersicore1976

      Perché scelta obbligata? Se compri una chiavetta da 32 Gb, hai 32 Gb, forse poco meno, ma non certo 28 Gb perchè il resto e “già occupato”. Inoltre non stiamo parlando di una percentuale “fissa” di spazio occupato. In base al dispositivo si raggiungono percentuali molto inferiori al dichiarato. Perchè scrivere che lo spazio di archiviazione è di 32 Gb, quando non è così? Ma amche sulle scatole: Note 5 32 Gb… S7 32 Gb…Quello che non ho mai capito: non possono mettere due memorie? Una per il SO e una per i dati? Così un 32 Gb ha effettivamente 32 Gb

    • Andyeah

      quello che non ho capito…perché mettono un macello di programmi che non servono a una mazza? tanto poi un utente (con media esperienza diciamo) se li cancella/disattiva subito…
      dal s1 li ho avuti tutti, e tutti rootati solo per eliminare la me*da

    • Andrea fava

      Idem

    • Andrea fava

      Mai preso chiavette? Se ne trovi una da 32 gb e ha 32 gb di spazio segnalalo subito,perchè non esiste

    • Claudio Biesuz

      Certo, tutti gli altri produttori non lo fanno mica… O meglio lo fanno ma non sono “Samsung” quindi non ha importanza… Certo che il vostro è un modo di ragionare da politici, 2 pesi e 2 misure in base a chi commettere un reato, del resto l’Italia è fondata non sul lavoro ma sulla psicopatia…
      Lo ha fatto Samsung? Condanna esemplare! Lo fanno gli altri? Non importa!
      Un vecchietto ha rubato una tavoletta di cioccolato per fame? Condannato e in galera! Mafia capitale/truffe/appropriazione indebita/rimborsi ecc., sono del PD? Non importa!

      Povera, povera Italia…

  • minus

    aja
    però perché solo samsung? tutti fanno così

  • Nippojin

    Io ho sia S5 che tab S 8.4 lte,ci rientro anche io??

    • Fonzie

      Se hai la ricevuta di acquisto con una data di quelle indicate sì, io ormai non ho più né galaxy s5 ne prova di acquisto 🙁

    • Nippojin

      Mi sembra che di s5 ho la “foto” della fattura ma il cartaceo forse non più…del tab S ho tutto sicuro…non so la data del tab se è uguale però..

  • Francesco7

    Bravi a riportare la notizia visto che tutti la ignorano (non sia mai che samsung tolga i finanziamenti…)

  • stambeccuccio

    Benvenuti nella galassia “Galaxy” sinonimo di qualità e prestigio! xD

    • Tiwi

      come se gli altri produttori si comportassero diversamente è…

    • stambeccuccio

      A parte che non è vero, ma non c’entra niente come si comportano gli altri se c’è qualche piccolo sconosciuto che ruba e truffa non è che una grande multinazionale è legittimata a fare lo stesso.
      Cioè rubano gli altri rubo pure io! Che mentalità è questa!?
      Anzi proprio perché è una grande multinazionale dovrebbe essere limpida e cristallina nella sua politica.

      Detto questo, sotto il nome “Galaxy” (sinonimo di qualità e prestigio a detta di Samsung) ci sono prodotti quali quei “cessi” elencati sopra ed i così detti top di gamma quali serie S e Note.
      Tutti nello stesso calderone e tutti sotto il nome “Galaxy”.

      Se a te sembra normale questo, a me no. A me sembra una grande presa in giro per il consumatore. Significa voler far credere che prendendo un “Galaxy” hai preso il top.
      Nello stesso tempo hai degradato sia il nome Galaxy, sia i così detti top di gamma che si chiamano Galaxy come il più scrauso e scarsamente funzionante device.

    • andrea55

      Non capisco da dove vengano queste teorie sul prestigio dei Galaxy, Galaxy è semplicemente la linea di smartphone samsung con a bordo Android, se vuoi il top prend il top gamma se vuoi un telefono da poco prendi il base.
      Ora con l’avvento dei cinesi ha meno senso ma all’epoca era così.

    • stambeccuccio

      Tranquillo, che tu non capisca è ormai un dato assodato 😀
      Se ti impegni di più a leggere forse capirai pure tu.

    • andrea55

      Posso leggere finchè vuoi ma quello che c’è scritto non cambia, resta una teoria infondata (samsug non ha mai affermato che tutti i galaxy siano prodotti d’elite).
      L’intelligenza esiste proprio per distinguere le cose, galaxy top di gammma, medi e base, mi vorresti dire che 500 e 500x sono uguali solo perchè si chiamano entrambe 500?

    • Tersicore1976

      E’ una questione di marketing. Se leggi, senti, e vedi, la parola “Galaxy” associata a prodotti di fasci alta, come S7-S8-Note5 ecc… l’utente “medio”, che poco ne conosce, inizia a credere che la linea Galaxy sia dedicata ai prodotti migliori… Quando in verità Samsung non ha nessuna seconda linea… Tutti Galaxy si chiamano. E’ un “modo” per far associare inconsciamente un “nome ad un prodotto” e far credere che “un prodotto con un nome simile” sia migliore di un altro.
      Se domani Samsung dovesse dare solo alla Serie S, A, Note, il nome Galaxy, e poi inventarsi un altro nome per i prodotti a buon mercato, ecco che gli utenti capirebbero subito la differenza. Chi va in negozio e vede un prodotto Galaxy da 150 euro, credo che non capisca subito che si trovi di fronte ad un prodotto basso… Magari pensa sia un GALAXY (serie di punta di Samsung) scontato o che costa “poco” per altri motivi (vecchio modello, fine dei pezzi in magazzino ecc…).
      Guarda cosa è successo con la line a C di Apple: gli utenti hanno capito subito che non avevano di fronte degli iPhone, intesi come linea Top di Apple, ma che avevano dei “plasticoni”, meno performanti. Ed è bastata una lettera: figurarsi un “Nome Completo”… Comunque questo è il mio pensare, non la verità, nato dal fatto che sento degli amici dire “che telefono hai?” “un galaxy” “fico…”… Si, OK ma che versione e modello? Credo ci sia differenza tra un S7 e un J7.

    • stambeccuccio

      Bravo, hai capito perfettamente il senso!
      E’ esattamente come dici tu.

      Inoltre aggiungerei che ricordo benissimo che all’inizio Samsung pubblicizzava la linea Galaxy come prodotti di qualità e prestazioni top…. solo dopo ha appellato quasi tutti i suoi prodotti con il brand “Galaxy” dai top di gamma ai più cessi di telefoni di fascia bassissima, svilendo così il concetto iniziale che i Galaxy era una sorta di qualità premium e creando (volutamente) confusione nei consumatori.

      Insomma Samsugozz su questa cosa, su questi equivoci voluti, ci ha marciato non poco ed in modo assolutamente poco corretto.

    • Tersicore1976

      Anche perché “Galaxy” ha un nome altisonante. GALASSIA. Ti viene in mente qualcosa di grandioso… di “immenso”.
      Usarlo per prodotti da 100 euro o meno non ha senso.
      Samsung potrebbe tranquillamente a questo punto usare nomi come “Samsung S8″… “Samsung Note 7″… Non creerebbero confusione in utenti che già “Non colgono le differenze”.
      E infatti con il caso Note 7 Samsung stessa ha dovuto intervenire: gli utenti leggevano GALAXY Note 7… Quindi si sono posti dubbi sui GALAXY S6-S7 ecc… Quindi è vero, che gli utenti facciano di tutta un’erba un fascio: per loro i Galaxy sono Galaxy… Che siano S7, A5, J5, ecc…

    • andrea55

      Qualche fraintendimento ci potrebbe anche essere ma per samsung la linea galaxy non è altro che la linea di dispositivi con a bordo android per distinguerla quando produceva ancora i vari corby,star, omnia,
      anche tra i lettori mp3 c’erano i galaxy player sempre per lo stesso motivo.

      Con Iphone è facile distinguere un base di gamma perchè non ha un passaggio graduale tra top e base.
      Samsung sbaglia proprio in questo, al posto di considerare gli ex top di gamma come medio alti per gli anni successivi innonda il mercato di prodotti nuovi, ecco allora che ci si trova un s4 mini peggiore di s3, lo stesso s3 neo peggiore di s3 e se non si conosce la scheda tecnica si rischia di comprare allo stesso prezzo un prodotto inferiore solo perchè è nuovo.

      Detto questo la linea top gamma è sempre stata chiara ovvero S e per i phablet Note.
      L’unica cosa su cui posso fare un’appunto è il supporto, prendendo un galaxy si pensa che godano tutti di un buon supporto essendo della stessa famiglia, invece poi si scopre che spesso i medi di gamma ricevono molti meno aggiornamenti e i bassi di gamma e i vari modelli complementari neo, plus vengono abbandonati quasi subito, in questo veramente samsung frega gli utenti.

    • Andrea fava

      Mi sa che sei tu che non hai capito ma hai intrpretato. Esattamente come tutti quelli che sostengono la causa giudice compreso. Samsung ti dice la memoria del dispositivo e dentro al dispositivo c’è il SO che occupa parte di quella memoria. Punto. Fare causa a tutti allora eppol compresa.

    • Tiwi

      io non volevo dire che, dal momento che lo fanno gli altri, lo fa anche samsung..
      dico solo che, da quando ci sono i telefoni, ma non solo (vedi anche i pc) per le memorie, si è sempre riportato la quantità disponibile..e non quella effettiva
      e poi di dovrebbe fare lo stesso discorso per la ram..
      insomma, si sa, è una vita che le schede tecniche, non solo dei prodotti elettronici, riportano dati che poi non sono veritieri..
      ma chissa xk, altroconsumo si è svegliata proprio ora, e proprio nei riguardi di samsung, e solo samsung, quando huawei-apple-sony-htc e tutti gli altri, fanno lo stesso gioco..per loro il discorso non vale?

      poi se sia sbagliato o meno, sarà il giudice a deciderlo, ma visto che tu hai parlato come se solo samsung facesse questa cosa, volevo solo sottolineare che in realtà sono tutti a farlo (giusto o sbagliato che sia)

    • Tersicore1976

      Se guardi l’elenco, è una piccola percentuale dei prodotti totali venduti da Samsung. Probabilmente in quel periodo per quei prodotti, hanno dimenticato di specificare quello che invece specificavano per altri suoi terminali. Non ci sono tutti i prodotti Samsung: quindi vuol dire che ad un certo punto, hanno dimenticato di specificare che parte della memoria era occupata da App e SO. Altrimenti TUTTI, i possessori di un Samsung potrebbero richiedere un indennizzo. Così non è perché come credo, Samsung (e gli altri produttori) hanno sempre segnalato questa differenza tra “spazio nominale e utile”, ma che per certi modelli Samsung si sia dimenticato di scriverlo.

    • Tiwi

      non so se sia come dici, forse lo è, ma quando usci la vicenda, all’inizio, ricordo che venivano citato solo alcuni terminali, e non tutti, solo perchè per alcuni, la differenza tra memoria indicata, e memoria disponibile, era inferiore del 50% o più (1gb disponibile su 4 dichiarati)..
      in ogni caso, tutta la vicenda mi sembra solo una scusa per altroconsumo per farsi pubblicità e acquistare nuovi abbonati

  • Root Cool

    Per carità, tutto giusto. Però lo fanno tutti i costruttori. Ha senso prendersela solo con Samsung?

  • Frank

    Io presi un Tab 3 Lite proprio a gennaio 2015, fuori solo per un mese xD
    Vabbé che stava 90€…
    alla fine lo fanno tutti i produttori, e non solo su smartphone/tablet, ma la crociata solitaria contro samsung va sempre avanti

  • Si vis pacem, para bellum

    Il mio Tab S 10.5 LTE rientra tra i modelli e nelle date previste ma non credo di chiedere il rimborso, moralmente lo trovo sbagliato. Sia perchè LO FANNO TUTTI, sia perchè sapevo benissimo, come chiunque altro non sia un totale ignorante, che una parte della memoria interna è occupata dal sistema operativo (come è sempre stato dai primissimi computer in poi, saranno ormai 30 anni…).

    Quello che mi colpisce è l’entità del rimborso “previsto”: fino a 304 euro?!? Qual è la logica in base alla quale si arriverebbe a una cifra del genere??

    P.S. E se il motivo di questa azione è riparare i danni subiti dall’utente, perchè non si inizia da quei produttori che non prevedono neppure la possibilità di espandere la memoria con uno slot microSD?!?

    • Antonio Fabozzo

      Ci sta, però comprare un telefono con 4gb dichiarati e ritrovarsene 0.80 liberi è alquanto scorretto.

    • Si vis pacem, para bellum

      Il punto rimane che sono TUTTI scorretti.

      Poi ovviamente più la memoria interna è piccola più si sente il peso del sistema operativo e delle app di sistema, ma la class action non è stata promossa solo per i tagli più piccoli…

  • Tiwi

    storia molto bizzarra..innanzitutto, hanno preso di mira solo samsung (chissa xk)..in secondo luogo, dovrebbero coinvolgere anche tutti i negozi e store che scrivevano e pubblicizzavano questa cosa..
    terzo, come si fa ad arrivare a 300 euro, se dalla lista sono tutti o quasi bassa o medio gamma?

    e poi, parlano proprio quelli di altroconsumo? che con le promo a 2 euro hanno mandato tablet-telefoni pieni di virus?? ma facessero una class action contro se stessi

    • Daniele Leoni

      Sbagliato. Al momento dell’uscita S4 e S5 erano di fascia alta. Naturalmente i 300 euro ipotizzati sono per questi.
      A mio modesto parere resta comunque una cifra più che ottimistica, anzi mi pare uno specchietto per le allodole, per spingere a partecipare alla class action, e tale partecipazione sarà probabilmente subordinata all’abbonamento ad Altroconsumo (180 euro l’anno circa). Vedremo.

  • Francesco

    Ho sempre pensato che Altroconsumo fosse di parte.
    Quando leggo le loro recensioni mi scappa sempre un sorriso.
    Robe ridicole: Non ricordo i dettagli ma era palesemente “di parte”
    Vabbè: Me ne fregava il giusto.
    Questa, però, è la conferma alle mie idee.
    Indovinate quali produttori penalizzava e quali favoriva con sviolinate che manco io a mia moglie?

    • micco

      immagino apple..

  • micco

    ma il milione di euro di multa dov’è finito alla fine? e perché altroconsumo non si muove anche per cause un po’ più serie come quelle per gli operatori telefonici?

  • luxor

    “A me mi pare na strunzata!” cit.

  • Alfio Perego

    Dico, ma perche il sistema non lo mettono in una partizione separata ??

  • andrea

    Ben venga!!! Questi maledetti riempiono i telefoni di immondizia e se uno fa il root per rimuoverla fanno decadere la garanzia!! (a differenza degli altri produttori)…è capitato a me in prima persona….
    Meritano questo ed altro!!! (e chi non partecipa pur potendo davvero è un fesso)

    • Kyuubi

      Non sapevi che decadeva la garanzia? Non sapevi che Samsung mette molto soft nei suoi telefoni? Chi è causa dei propri mali pianga se stesso.

    • andrea

      certo che lo sapevo…ma non mi aspettavo di portare in garanzia un telefono che si riavvia (per colpa della scheda madre, non di certo del root), che non mi passano la riparazione ma me lo restituiscono completamente morto…..come se lo avessero preso a martellate….
      Interpellati poi mi hanno detto: “devi accettare il preventivo per riavere il telefono funzionante”…un atteggiamento quasi mafioso….

  • Kyuubi

    In tutti gli smart nominati basta mettere una microSD e risolvi il problema.

    • Streitzo79

      Sei veramente un fenomeno…

    • Tersicore1976

      La questione non è di spazio. La questione è di mancata trasparenza nelle informazioni della capacità del tuo smartphone. E’ come se si ti dicono che la machina che vuoi comprare ha il bagagliaio di Tot “litri”.
      Tu ti fai i tuoi calcoli, e poi quando ti arriva ci trovi dentro la ruota di scorta (esempio un po strano, ma per farti capire il comportamento di Samsung) e capisci che la comunicazione iniziale era non veritiera, era fuorviante.
      Risolvi mettendo quello che non ci sta sul porta bagagli sopra il tetto, che ovviamente compri a parte. E non è la stessa cosa.
      Per gli smartphone o fanno memorie esterne (abbordabili nel prezzo) con la stessa velocità di quelle interne, e tutte le App possono essere postate sulla MicroSD esterna oppure, anche con una scheda esterna “risolvi parzialmente i problemi”… Che poi ad oggi Samsung non ha ancora fatto in modo che si facciano i Back-up della scheda esterna… O tiene tutto dentro, oppure durante il Back-up su Cloud o PC, in verità non stai salvando tutto.

    • Kyuubi

      L’esempio del bagagliaio è un po’ sbagliato, comunque Samsung e gli altri produttori non dicono lo spazio disponibile ma la memoria presente. Chiaramente per far girare dell’HW ci vuole SW e FW. Cero, l’ideale sarebbe avere la possibilità di scegliere quale SW tenere nel proprio Smart e poter risparmiare in questo modo molto spazio, ma questo è un altro discorso.

    • Tersicore1976

      L’effettivo spazio disponibile è inferiore e dipende da molti fattori. La configurazione standard occupa approssimativamente da 4GB a 6GB di spazio (per iOS e le app di serie) a seconda del modello e delle impostazioni.

      Questo è quello che si legge “seguendo” la “nota a margine” sul taglio di memoria dello store Apple.

      Questo sul sito Samsung per S7:

      Parte dello spazio di memoria indicato è occupato da contenuti preinstallati. Per questo dispositivo lo spazio disponibile all’utente è approssimativamente pari al 76% della capacità di memoria totale indicata.

      La multa è arrivata a Samsung perché ha dimenticato per taluni modelli di fare una segnalazione corretta.

      Non stiamo parlando di produttori che fanno i furbi, ma di Samsung che paga una multa… Ti sarà capitato di ricevere una multa per eccesso di velocità, no? Ma dal chiamarti pirata della strada ce ne vuole 😉 E’ l’errore di “una volta”… ma la multa si paga. Samsung deve pagarla. Solo che è intervenuto un’ associazione di consumatori a difesa di chi ha comprato prodotti che non corrispondevano alla descrizione.

      Tanto per proseguire.

      La finitura splendente di iPhone 7 Jet Black è il risultato di un processo di anodizzazione e lucidatura ad alta precisione in nove fasi. La superficie è dura come quella degli altri prodotti Apple anodizzati, ma con l’uso la sua brillantezza potrebbe evidenziare microscopiche abrasioni. Se questo ti preoccupa, ti consigliamo di proteggere il tuo iPhone con una delle tante custodie disponibili.

      Apple si apra le chiappe per la “delicatezza” della colorazione lucida di iPhone Jet Black 🙂

      Quindi nessuno dice che Samsung è una ladra: ha sbagliato. In America fare Class Action è all’odine del giorno. Da noi siamo abituati a subire. Per una volta che arrivano soldi per errori “tecnici” di grandi multinazionali, non vedo perché non prendere i soldi. Forse qualcuno si sta accanendo su Samsung perché non gli va a genio…

    • M-Redstone

      Però non mi pare che questa “dimenticanza” l’abbia fatta solo Samsung… dovrebbero ottenere il rimborso tutti coloro che hanno acquistato uno smartphone con segnalazione errata di memoria effettiva, di qualsiasi produttore

  • Andyeah

    *fuorvianti…nel titolo

  • Streitzo79

    Io ho aderito, la domanda è stata presa in carico… Ma ancora non mi hanno fatto sapere nulla…

    • Danielitooo

      come fai a sapere che è stata presa in carico? ti è arrivata qualche conferma?

    • Streitzo79

      Ho provato a rifare la richiesta e mi è apparsa una finestra dove diceva che avevano già ricevuto il messaggio…

    • Danielitooo

      ho riprovato oggi ad effettuare le richieste e il messaggio che hanno già ricevuto il messaggio è solo questione di cookie… ho riprovato e ho rinviato i messaggi. quindi ad oggi non ho ne notizie ne messaggi di conferma.

  • Loris Conoscenti

    Scusate ma per quale motivo io con il mio S5 del 2015 non dovrei ricevere un rimborso? Perchè l’ho pegato meno degli altri?? Non ha molto senso, dovrebbero comunque farmi un rimborso, magari in proporzione…

    • Streitzo79

      Perché magari dal 2015 hanno indicato che parte della memoria è occupata dal SO…

    • Sì esatto, già in quel periodo (fine 2014) avevano iniziato ad apportare le dovute correzioni

  • Danielitooo

    io ci provo… ho sia un s4 che un tab s 🙂

    • Nippojin

      Sono tutti prima del 2015???

  • LucaS5

    Sfiga. Io ho preso l’S5 nel 2015 e quindi non rientro nei termini 🙁

    • Nippojin

      Avrei detto che era del 2014 il tuo :)…
      Mi spiace.
      Per fortuna il mio è del 5-5-2014
      Ma il tab s 8.4 è del 2015…
      Vediamo cosa succede… io ho fatto il modulo e aspetto che mi dicano cosa fare…

    • LucaS5

      Il mio è di maggio 2015.
      E’ ancora in garanzia. Lo presi perchè S6 non mi piaceva con batteria interna e senza modulo sd.
      Oltre che per il prezzo naturalmente.

    • Danielitooo

      ma a te è arrivata qualche conferma? qualche mail? qualsiasi cosa che per testimoniare che hai fatto richiesta?

  • Marco Bianchi

    Possiedo 2 Galaxy S4 e un Galaxy S5. Ho deciso di partecipare

    • Danielitooo

      mai avuto novità?

    • Ad oggi tutto tace, mi sa che si va per le lunghe…
      Ma noi mica ci dimentichiamo 🙂

  • Nippojin

    Ma tanto secondo me sarà un rimborso che faranno spendere sul loro Store e quindi non è che sia così vantaggioso…
    Voglio vedere proprio come va a finire…

    • Dovrebbe proprio essere un indennizzo in denaro gestito da Altroconsumo

    • Tersicore1976

      Non è un indennizzo gestito tra Samsung e Privati. Ma tra Samsung Italia e una associazione consumatori. SE arrivano soldi e QUANDO arrivano soldi, saranno soldi “veri”. Non possono pagare multe e risarcimenti con “buoni”.
      Come per Note 7: se sceglievi il rimborso ti davano soldi, non “buoni”.

  • Michele

    Finalmente una buona notizia. Io rientro nel periodo indicato con il S5. Vedremo se questi soldi arriveranno mai.

    • Tienici aggiornati 😉

    • Danielitooo

      mai saputo niente???

  • Vincenzo Maglione

    io ho inviato il messaggio ma non mi ha chiesto lo scontrino con relativa data posseggo s5 ancora che lo usa mia madre

  • Giovanni ferrri

    Personalmente rientro con un S5 ( ho solo la fotocopia dello scontrino). Avendo già avuto a che fare con Altroconsumo lascio perdere. La prima cosa che mi han chiesto in quella occasione è stata la quota di iscrizione e cento euro per la lettera del loro avvocato per un contenzioso di cento euro con la Tre. Poi se ora va diversamente sono felicissimo se qualcuno riesce a recuperare qualcosa. Forse nelle class action agiscono diversamente. Buona giornata