twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Apr 292015
 

Come già sappiamo il Project Zero è stato alla base dello sviluppo dei nuovi Galaxy S6 (leggi approfondimento), ma a quanto pare per i Galaxy quest’anno le novità non sono affatto finite.

Secondo infatti quanto scoperto dalla fonte interna del sito sammobile.com la Samsung sarebbe già al lavoro su due nuovi progetti segreti chiamati Project Zen e Project Noble.

Il primo riguarda un misterioso dispositivo con codice prodotto SM-G928, che molto probabilmente dovrebbe corrispondere ad una variante dell’attuale Galaxy S6 la cui commercializzazione dovrebbe avvenire anche in Europa.

Zen – SM-G928A NA ATT
Zen – SM-G928S KOR SKC
Zen – SM-G928F EUR XX
Zen – SM-G928V NA VZW

Project Noble dovrebbe essere invece il progetto alla base dello sviluppo del prossimo Note 5, identificato per ora con il product code SM-N920.

Noble – SM-N920F EUR XX
Noble – SM-N920S KOR SKC
Noble – SM-N920K KOR KTC
Noble – SM-N920A NA ATT
Noble – SM-N920V NA VZW

Purtroppo sui due dispositivi non si hanno altri dettagli, ma sicuramente nelle prossime settimane non mancheranno delle nuove indiscrezioni.

A cosa si riferirà questa volta la Samsung con i termini Zen e Noble?

  • Tony

    Mi sembrava strano che non si parlasse di nuove varianti del gs6…

  • stambeccuccio

    Secondo me, “Noble” per antonomasia si riferisce ad una casa automibilistica inglese “Noble Automotive”, conosciuta semplicemente come Noble, fondata nel 1999 da Lee Noble a Barwell nella regione del Leicestershire, in Inghilterra, con lo scopo di produrre vetture ad alte prestazioni con motore posteriore-centrale e trazione posteriore.
    Quindi… LOL… un Note 5 ad alte prestazioni, con motore (SoC) posteriore centrale e trazione posteriore… 😀 e, anche con un tocco di nobitŕ (dal francese noble) per via dell’uso di materiali nobili (quali alluminio).

    Mentre “Zen”, sempre per antonomasia, si riferisce ad un termine giapponese che traduce l’ideogramma cinese ch’an, che č l’equivalente della parola sanscrita dhyana e che significa meditazione.
    Con il termine Zen si definisce anche la tradizione cinese Chán, ma anche le tradizioni Sňn coreana e Thian vietnamita.

    Lo Zen č una filosofia di vita, una specie di credo religioso, uno stile di vita che si basa sulla metodologia dello spirito, della coscienza e della mente che puň essere adottata da chiunque, in qualunque luogo e tempo.

    Tale filosofia viene ben sintetizzata in questa frase:
    “…un giorno un’immensa folla di persone si radunň per ascoltare gli insegnamenti
    di Shakyamuni, il Buddha.
    Il Buddha non disse una parola, tenne semplicemente in mano un fiore, solo il discepolo Kasyapa comprese l’essenza di questo gesto.
    Avvenne cosě la prima trasmissione di un insegnamento senza parole, da maestro a maestro, da mente a mente i Shin den Shin.”

    In conclusione un dispositivo che “trasmette” (emozioni, sensazioni, lucentezza, potenza, fascino, bellezza..) solo a guardarlo senza bisogno di aggiungere parole per spiegare.

    Un dispositivo che non ha bisogno di parole.
    by stambeccuccio
    😜

    • Gianmarco

      Eeeh HAHAHAHAH

  • franky29

    ma quest’anno niente galaxy s6 mini? XD

    • stambeccuccio

      quello è per chi ce l’ha piccolino .. quest’anno solo “robba grossa” 😀

    • Pippo

      LOL…