twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Apr 152014
 

Non è passato molto tempo dall’uscita del Galaxy S5, eppure un team dell’azienda tedesca SRLabs è già riuscito ad hackerare il sensore di impronte digitali utilizzato dalla Samsung per il suo top di gamma.

Il metodo è molto simile a quello utilizzato per violare il lettore Touch ID dell’iPhone 5S.

hackerato-lettore-impronte-galaxy-s5

Una volta ricavate delle impronte latenti, ossia quelle lasciate dalla persone sugli oggetti (in questo caso lo schermo di un telefono), i ricercatori della SRLabs le hanno impresse su uno stampo fatto con colla di resina.

Con il solo stampo sono poi riusciti ad ingannare il sensore del Galaxy S5, sbloccando la lock screen e riuscendo ad utilizzare l’applicazione Paypal per eseguire un trasferimento di denaro.

Non si tratta certamente di un’operazione alla portata di tutti, ma chi pensava di potersi fidare dai sistemi di sicurezza biometrici implementati sugli ultimi smartphone rimarrà sicuramente deluso.

 

via allaboutsamsung.de