twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Lug 172014
 

Secondo quanto riportato dal sito sammobile.com nel prossimo Note 4 la Samsung potrebbe estendere ulteriormente la gamma dei sensori offerti sui Galaxy ed aggiungerne addirittura uno capace di rilevare le radiazioni ultraviolette dei raggi solari.

raggi-solari-note-4

Da quanto si apprende dall’indiscrezione si integrerà con le funzioni offerte dalla nuova versione di Samsung Health e avrà come scopo principale quello di avvertire l’utente dal rischio di esposizione eccessivo della pelle al sole.
Verranno inoltre forniti anche una serie di consigli per limitare il più possibile i danni e informazioni generiche sulla pericolosità dei raggi ultravioletti.

immagine concept
concept-note-4-0

Sempre che la notizia sia reale (gli abbagli di sammobile sono sempre più numerosi), un sensore di questo tipo è sicuramente un po’ insolito da vedere su uno smartphone e a nostro avviso anche un po’ inutile per i potenziali acquirenti della serie Galaxy Note.

Voi cosa ne pensate?

 

articoli correlati:
– Galaxy Note 4: prime indiscrezioni sulle probabili funzioni software

  • gcludus

    su un smartwatch potrebbe avere un senso.. stando sempre esposto al sole come chi lo indossa… ma il telfono.. voi lo lasciate al sole ..???

    • Ma551m0

      Se voglio che si Abbronzi.. .SI! 😛

    • gcludus

      a me non serve.. li compro direttamente NERi.. 😉

    • Ma551m0

      Infatti.. ..quelli neri li fanno per poter essere lasciati all’ombra. Quelli bianchi o grigi vivono meglio al sole.
      Forse per quelli di altro colore il sensore ha quindi utilità? 😛
      Sto ovviamente scherzando… 😀

  • Stefano F.

    Speriamo solo che non trasformino il Note in una pagliacciata!

    • possono solo peggiorarlo. Secondo me il Note3 è semplicemente perfetto.

    • piero64

      Sono mooooooolto d’accordo con te. Il Note 3 è un terminale eccezionale.

    • ANDROIDFOREVER

      d’accordissimo …..

  • Albe

    Bello il concept!

  • Avere quanti più sensori possibili è sempre cosa buona e giusta, ma una fotoresistenza UV da mezzo centesimo di dollaro non mi sembra sta gran cosa. Inoltre la quantità di raggi UV ricevuta può essere tranquillamente calcolata in base alla stagione (orologio), alla latitudine (gps) ed alla luminosità (sensore già presente su tutti i galaxy)

  • Albygold

    ……..un’altra cosa Super Inutile per togliere ulteriore Gb di memoria……… Mahh!

  • Guest

    Raga’ scusatemi ma non sono molto d’accordo con quelli che dicono che il Note 3 è perfetto.. diciamo che lo è fino a quando non uscirà il Note di quarta generazione, che in sostanza avrà stesse dimensioni dello schermo 5,7″, ma sarà fisicamente più piccolo perchè i bordi saranno più sottili. Il che, diciamocelo, non guasta: avere un 5,7″ di display, ma con un ingombro di un smartphone da 5,5″.

    Detto questo io direi che ci sono caratteristiche nuove e di evoluzione per il note di 4a generazione che faranno sembrare obsoleto il Note3 (che è attualmente il miglior phablet in commercio), per esempio:

    1) processore di quarta generazione a bordo e a 64bit che supporterà l’uscendo Android 5.0 a 64bit (da fine di quest’anno, il futuro sarà solo a 64bit.. i 32bit faranno parte della storia);

    2) come dicevo le dimensioni del Note 4 saranno più piccole rispetto al Note 3, rimanendo invariate le dimensioni del display a 5,7″ che sarà dotato di nuovo e più performante antiriflesso, oltre che di un risoluzione WQHD (2560 × 1440) su schermo Super AMOLED e con una straordiaria densità da capogiro di 577ppi;

    3) sarà DUAL SIM. Avrà la possibilità di inserire una seconda SIM abbinabile alla prima ed, insieme al wifi, si potrà raggiungere la velocità teorica di 600Mb in download (dowload booster);

    4) 64 GB di memoria interna + 128 GB aggiuntiva micro sd;

    5) 4 GB di RAM (non è sicuro se saranno le nuove memorie di 5a generazione LPDDR4-4266 supervelocissime);

    6) Fotocamera da 20-megapixel con “optical image stabilization” Sony IMX240 sensor, e da 3-megapixel la camera frontale, con HDR di base;

    7) Nuova S Pen di nuova generazione con molteplici funzioni e programmi ottimizzati;

    8) è incerto se avrà il lettore di impronte digitali oppure il lettore della retina e, comunque uno dei due;

    9) GPS: nuovo IZat Gen8C (nuova generazione);

    10) Modem di 4a generazione 4G LTE Advanced CAT6, con velocità fino a 300 Mbps;

    11) certificazione IP67, anti pioggia e anti polvere;

    12) Bluetooth 4.1;

    13) Maggiore autonomia dovuta sia alla tecnologia a 20nm, che da una batteria a 3.600Mh; inoltre sarà implementato l’ultra power saving mode (in tale modalità raggiunge quasi 20 giorni di autonomia)

    14) … e tantissimo altro…

    Di fronte a queste caratteristiche come si fa a non dire che il Note 3 diventerà presto obsoleto relegato alla storia e cambiare subito per il Note 4?

  • Matteo88

    Spero sia uno scherzo..

  • molti telefonini (non smartphone) cinesi venduti in cina hanno il sensore UV. Nei paesi dell’estremo oriente e’ per qualche motivo culturale molto sentito… quindi credo che potrebbe averlo, ma probabilmente solo nelle versioni cinesi e coreane. Per esempio ricordo che il note2 e il note3 in versione coreana hanno il sintonizzatore TV analogico integrato con tanto di antenna estraibile 🙂