twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mag 252018
 

Sembrano non aver mai fine le dispute legali tra Samsung Electronics e Apple Inc in merito ai brevetti infranti.

Nella giornata di ieri la corte degli Stati Uniti ha provato a mettere la parola fine alla più nota, quella che ormai va avanti da ben 7 anni riguardante tre aspetti del design degli iPhone che il produttore coreano avrebbe copiato per i suoi primi modelli Galaxy:

  • la forma rettangolare con gli angoli arrotondati
  • la cornice che circonda la parte frontale
  • la griglia delle icone dell’interfaccia utente

Il verdetto emesso costringe Samsung a risarcire il suo diretto rivale con 140 milioni di dollari, che vanno ad aggiungersi ai 399 milioni di dollari già pagati in precedenza per un totale di 539 milioni.

Cifra ben superiore ai circa 28 milioni di dollari che voleva offrire Samsung, calcolati considerando solo i profitti ottenuti da Apple dalla vendita dei singoli componenti tutelati dai brevetti e non quelli dell’intero telefono.

Ricordiamo che proprio in merito ai brevetti sul design sia Samsung che altre importanti multinazionali avevano richiesto con una petizione alla Corte Suprema degli Stati Uniti d’America di rivedere le attuali leggi che li regolano, ma a quanto pare senza successo.

La vicenda però difficilmente finirà così.
La richiesta originaria di Apple è infatti di ben 2,5 miliardi di dollari, mentre Samsung ha già fatto sapere di voler ricorrere nuovamente alla Corte Suprema.

 

via reuters.combloomberg.com