twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mag 052015
 

Oltre alla modalità multi utente i firmware Android 5.1.1 della Samsung potrebbero portare sui Galaxy S6 ulteriori funzionalità software, come ad esempio quelle legate alla fotocamera, ritenuta dai laboratori della DxO una delle migliori.

Ad anticiparlo è la solita fonte interna del sito sammobile.com, che sebbene non conosca ancora nel dettaglio le novità ha già avuto delle conferme che il produttore koreano è attualmente impegnato nello sviluppo di un importante aggiornamento software per il comparto camera.

fotocamera-galaxy-s6

Tra le ipotesi più plausibili c’è la possibilità che anche la fotocamera dei Galaxy riuscirà a supportare in pieno le nuove API di Google sviluppate per Lollipop, incluso il formato RAW e il controllo della velocità di scatto già presenti in alcuni prodotti concorrenti.

Le particolari funzioni allo studio dalla Samsung saranno presenti anche sul prossimo Galaxy Note 5, conosciuto per ora con il nome in codice di Samsung Noble, mentre non è ancora previsto per l’attuale Note 4.

Come al solito i tempi di rilascio del nuovo update non sono ancora noti. Secondo la stessa fonte quello arrivato per i Galaxy S6 di T-Mobile che vi abbiamo segnalato qualche giorno fa è soltanto un firmware non definitivo rilasciato per sbaglio.

  • angelobianco

    Sarebbe una novità inserire le nuove API della google? A già… Per la Samsung lo è :))

    • Tersicore1976

      Non inseriranno le nuove API che Google ha realizzato per Lollipop, queste si trovano nel codice sorgente di Android, quindi di fatto è più facile “lasciarle” e non sfruttarle che toglierle. però per poter essere sfruttate, i driver della fotocamera devono essere scritti appositamente… nelle nuove API, come è stato riportato, ci sono nuove funzionalità per la fotocamera, come (hanno detto) il formato RAW (cioè non ancora toccato dal software della fotocamera, e che i professionisti usano per fare correzioni colore ecc… prima di esportarle nei formati più conosciuti e classici, come PNG, JOG ecc…) e la velocità di scatto, cioè una sorta di apertura dell’otturatore (io la interpreto così, chiedo venia ai professionisti fotografi, la limite correggetemi :))… Sono tutte cose che per funzionare su Lollipop devono essere abilitate nei driver (oltre ad avere un hardware che le supporti)…

  • Thomas34

    Secondo me sarà un esclusiva del Note 5 perché android 5.1.1 arriverà solo dopo che lo presentano. Ci scommetto quello che volete…

  • Soundpost

    Il raw è l’insieme dei dati grezzi ripresi dal sensore che rileva le immagini. Quindi un file raw può essere “sviluppato elettronicamente” come se fosse un negativo digitale, senza perdere qualità. Si possono correggere tutti i parametri della foto, dall’equilibrio del bianco, la nitidezza, il contrasto, la saturazione, ecc. con risultati migliori rispetto a quelli ottenibili facendo lo stesso su un file jpg.
    Detto questo i sensori dei telefonini per ora non hanno una qualità tale da richiedere l’utilizzo del raw, si rischia quasi di evidenziare più i difetti che i pregi, come ad esempio la grana digitale, gli artefatti delle lenti (aberrazioni cromatiche ecc.).
    Soprattutto se un utente non lo sa usare bene, il raw sui cellulari rischia di essere una delusione. Ad esempio le foto sature di colore di un Galaxy S5 fanno così tanto effetto in buona parte per l’elaborazione software fatta quando l’immagine viene salvata in jpg. Tale elaborazione mancherebbe del tutto con il raw e bisognerebbe farla a posteriori. In genere questo lavoro lo fanno i professionisti che hanno esigenze di qualità alte, ben lontane dalle possibilità dei sensori attuali dei telefoni.
    Magari fra qualche anno le cose saranno diverse, ma per ora il raw sugli smartphone mi sembra più un’operazione di marketing che una funzione realmente utile.

    • stambeccuccio

      Quoto! 😉