twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ago 192015
 

Ancora una volta con un suo ultimo top di gamma la Samsung introduce sul mercato quello che può definirsi lo stato dell’arte dei display per quanto riguarda i dispositivi mobile.

Questa volta ad ottenere i massimi dei voti dai tecnici dei laboratori di DisplayMate è il Galaxy Note 5, che dopo solo sei mesi dall’arrivo dei Galaxy S6 riesce ad innalzare ulteriormente il livello raggiunto dalla tecnologia SuperAmoled.

note 5 display amoled

Il primo dato positivo sottolineato dall’analisi è quello che riguarda il valore di luminosità massima che sul Note 5 raggiunge addirittura gli 861 cd/m2, segnando un vero e proprio record nel settore.

note 5 displaymate 1

Grazie anche all’ottimo valore di riflettanza (4,7%) i possessori del Note 5 saranno sicuramente quelli che avranno meno problemi nella lettura sotto la luce del sole.

note 5 displaymate 2

Un’altra caratteristica positiva vantata dal nuovo phablet della Samsung e che conferma la supremazia dei SuperAmoled sugli LCD è quella dell’accuratezza del colore, la più alta mai raggiunta da uno smartphone, tablet o molti televisori.

the most color accurate display that we have ever measured for a Smartphone or Tablet, which is visually indistinguishable from perfect, and is very likely considerably better than your living room TV

note 5 displaymate 3

Infine segnaliamo che rispetto al Note 4 la Samsung è riuscita a migliorare anche l’efficienza energetica nonostante la diagonale ed i pixel siano rimasti gli stessi.

note 5 displaymate 4

Per maggiori dettagli vi rimandiamo all’analisi tecnica originale (solo in lingua inglese).

articoli correlati:
analisi DisplayMate Galaxy S6
analisi DisplayMate Note 4
analisi DisplayMate Galaxy S5
analisi DisplayMate Note 3

  • LucaS5

    Strano, l’anno scorso dicevano lo stesso di S5 e l’anno prossimo diranno lo stesso di s7.
    Un po’ è normale che l’ultimo modello sia meglio dei precedenti (anche se non scontato), un po’ è marketing.

    • stambeccuccio

      Sì però non vedo cosa ci sia di meglio nel togliere la possibilità di espansione .. a meno che il progresso tecnologico ci offra una capienza maggiore allo stesso prezzo del precedente e NON a prezzi sempre crescenti.

  • Va be…basta pagare…ormai hanno stufato con sta storia sempre la stessa “musica”…S6 era il migliore e ora è Note 5 poi S7 dopo toccherà a Note 6 e bla bla bla…tra non molto smetterò di seguire tutto questo “mondo”.

    • Andrea

      Avevo pensato la stessa cosa ma ormai io mi sono pure stufato di dirlo. È la solita storia che ci proprinano ed è chiaro il perché. Mi fanno ridere

    • stambeccuccio

      Saggia decisione. 😉
      Questo è il mondo dell’effimero che fa leva sulla debolezza dell’uomo che vuole averlo sempre più grosso.. ed alla lunga stufa..

  • dodicix

    Sarebbe grave se non fosse più così! Si chiama sviluppo tecnologico, è un avanzamento al quale il marketing non può e di certo non vuole nemmeno opporsi. Nuovo=Migliore è una Legge, guai se da questi test venisse fuori un risultato diverso. Personalmente trovo molto interessante e utile l’aumento di luminosità massima, la migliore leggibilità in ambienti difficili (esempio: spiaggia d’estate), e la maggior efficienza energetica. Dove non si può installare batterie sempre più capienti per questioni di peso e volume, necessitano schermi maggiormente efficienti, e non deve andare a scapito della leggibilità. La questione marketing può e deve essere uno sprone per far nascere prodotti migliori ogni volta. 🙂

  • andrea55

    Ancora un po’ e questi display diventeranno delle supernove 😀

  • Kyuubi

    Con i monitor da smartphone Samsung è la migliore, nulla da dire. Con i processori idem, nulla da dire. Ma perchè niente microsd, niente infrarossi e niente batteria removibile?