twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mar 172016
 

Che i Galaxy S7 si sarebbero svalutati in tempi rapidi lo si sapeva già, ma che a poco meno di una settimana dall’inizio delle vendite potessero già arrivare a cifre così basse no di certo.

galaxy s7 foto

Nonostante il prezzo attuale di listino del Galaxy S7 32 GB sia di 729€ e quello del Galaxy S7 Edge 32 GB di 829€, in questi giorni su alcuni negozi online è possibile trovarli rispettivamente addirittura a meno di 600 e 700€ (sempre con Garanzia Italia).

E’ il caso dello store Ecomtel-shop che propone il modello G930F a 586€ e il G935F a 668€.

prezzi galaxy s7

Per chi cercasse siti più noti segnaliamo memtech.it, che prevede cifre non molto distanti dal precedente store (Galaxy S7 a 600€ e Galaxy S7 Edge a 709€).

prezzi galaxy s7 memtech

Se con i piccoli negozi online è più facile trovare offerte molto aggressive, stupiscono le cifre praticate da Amazon.it, un sito dove solitamente l’acquisto di smartphone nei primi mesi dal lancio non è molto conveniente per via dei prezzi allineati a quelli di listino ufficiali.

In meno di una settimana ad esempio il Galaxy S7 flat è già sceso a 636,49€ (anche se non risulta subito disponibile per la spedizione).

galaxy s7 prezzi amazon

Sicuramente aspettiamoci ulteriori tagli di prezzo entro le prossime settimane.

  • Paolo

    Bene, aspetto ancora un mesetto 🙂

    • A questo giro sta scendendo di prezzo in una maniera vertiginosa in tempi record! Causa delle “scarse” vendite..insomma credo che tantissima gente che ha S6 non investe in un oggetto molto simile…troppo simile, seppure migliorato. Comunque buon per noi. Vedo in rete gente che lo vende usato a 550!….ma non vale neanche questa cifra da usato visto che con meno di 50 euro in più lo si prende nuovo.

    • ste

      550€?? Aspita

    • Packy Ricucci

      Scarse vendite?a me non pare proprio.a quanto pare sta vendendo parecchio visto che al mediaworld non ne sono rimasti molti.in più in meno di una settimana in Cina 10 milioni di preordini,quanto LG in un anno forse

    • Certo..se Mediaworld ne ordina 4 e ne vende 1 ovvio che gliene rimangono “SOLO” 3. Dove avresti preso i dati attendibili di vendite in Cina?..e non parlo di Samsung ai fornitori…ma vendite di negozi agli acquirenti che è ben altra cosa. Poi la mia era una supposizione in base al fatto che milioni di possessori di S6 con discreta probabilità non sono passati ad S7, tutto qua.

    • Packy Ricucci

      I tre principali fornitori online in Cina hanno dichiarato di aver raggiunto i 10 milioni di preordini in meno di una settimana.poi se sommiamo gli altri venditori fisici e non in Cina sicuramente la somma è superiore.per quanto riguarda la mediaworld ne hanno ordinati molti e ad esempio un mio amico che lo aveva preordinato non l’ha preso 11 ma dopo perché non ne avevano più. Un signore lo voleva prendere con tre e ne avevano solo 2 bianchi.in Europa i preordini in media sono stati doppi di s6 (come dichiarato da Olanda e russia).ok aspettiamo i dati ufficiali,ma secondo me è sbagliato dire scarse vendite.cmq per me molti sono passati da s6 ad s7 più che altro per la batteria,anche se io avrei saltato questo passaggio

  • Beps

    Vabbè ma i siti che chiedono pagamento tramite bonifico bancario non sono nemmeno da tenere in considerazione.
    RAGAZZI SOLO PAYPAL O AL LIMITE CARTA DI CREDITO.

    • eric

      …..ma anche no…..io ho preso S7 Edge in contrassegno e consegnato in 48 ore a 679€ ….

    • Beps

      Contrassegno ottimo, non è bonifico. Dove l’hai comprato?

    • eric

      teknozone

    • Beps

      Grazie.

    • Gianluca Nisi

      Veramente il bonifico bancario è il sistema di pagamento più sicuro visto che i dati non sono falsificabili. Paypal offre una finta protezione e la carta di credito non l’hanno tutti. Per avere prezzi così bassi poi ovvio che devono evitare le commissioni sanguisuga che ti propongono i vari paypal, visa o MasterCard.

    • Beps

      Se paghi con bonifico e non ricevi il prodotto, quale procedura attui per ottenere il rimborso?

    • SmartComm

      scusa ma stai chiedendo seriamente o prendi in giro?

    • Trunks

      Ha ragione… Se cerchi di ottenere indietro il denaro su un bonifico, nel tempo che passa tra quando la banca recepisce e mette in atto la cosa, potrebbero anche avere svuotato il conto di destinazione. Ovviamente è un caso limite. Un negozio serio questo problema non te lo presenterà però con Paypal il blocco e il rimborso tendenzialmente mi è sembrato più efficiente

    • Beps

      Sono serio. Manderesti una mail con la richiesta di rimborso, ma sei tu da solo contro il venditore, cosa che non accade con pagamenti come PayPal o CdC. Il web è pieno di siti che offrono prezzi stracciati su prodotti elettronici, pagamenti tramite bonifico e poi scompaiono e non rivedi più ne i soldi ne la merce.

    • Mario

      Io sono d’accordo con Tersicore e con te, ma solo in parte. Se fai una ricerca vedi che è proprio con paypal che le truffe abbondano.
      Con il bonifico almeno sei certo a chi fare una denuncia. La carta di credito grazie al chargeback rimane la più sicura, ma a volte sono le banche ad ostacolarti nascondendoti le informazioni.

    • SmartComm

      Ma il punto non é questo, e tutto sommato nemmeno quello individuato piú sotto da Tersicore1976 dato che nessuno qui ha parlato di metodi sicuri in assoluto.
      La questione é piú banale: se ritieni di essere stato truffato o comunque che il venditore non stia rispettando un qualche termine di legge, il mezzo del bonifico é quello che ti offre subito le due informazioni chiave di cui necessiti:
      – tracciabilitá della transazione
      – certezza dell’identitá del beneficiario
      Con queste due informazioni ti puoi recare immediatamente alla polizia postale o addirittura dal giudice di pace della tua cittá. Fine. E non c’é bisogno di nessuna banca che abbia o meno voglia di seguirti. Che cosa centra la banca? Cosa deve recepire? Suvvia…

      Ma invece parliamo delle famose garanzie paypal: se ti arriva un pacco che contiene una buccia di banana al posto del tuo nuovo s7, per paypal va tutto bene. Se a paypal arrivano segnalazioni di frode nei confronti di un unico conto, certo, te lo blocca, ma di solito giá opportunamente svuotato dall’intestatario che cmq aveva certamente giá provveduto ad aprirne altri 100 in precedenza per continuare le proprie frodi. E poi cosa fai? Ti rechi alla polizia postale col tuo numerino di ricevuta paypal relativo ad una transazione con pincopalla srl (di solito inesistente) lasciando quindi tutto l’onere a loro di capire nelle mani di chi sono finiti i tuoi soldi?

      Ripeto: il bonifico – come giustamente sottolinea Tersicore1976 – non dá garanzie assolute, tuttavia é un mezzo certamente piú sicuro di paypal (dove infatti le frodi si consumano in prevalenza, in compagnia delle varie postepay ricaricabili)

    • Giuseppe

      Non sono daccordo. Sono stato truffato con un bonifico su IBan che rispondeva ad un conto postale ricaricabile del quale nulla si sa.

    • SmartComm

      a parte che quello che é successo a te – per quanto spiacevole – é aneddotica e pertanto in questo contesto poco centra, a parte che siamo tutti concordi sul fatto che di sicuro al 100% non c’é nulla, quando hai fatto il bonifico non ti sei accorto che stavi bonificando su un conto postale? e che razza di bonifico é quello non prevede controllo incrociato tra beneficiario e intestatario?

    • Tersicore1976

      Non esiste un metodo sicuro in assoluto se dall’altra parte c’è un truffatore. Non si parla di falsificazione di dari, ecc… ma di facilità di denunciare la frode e ricevere i soldi indietro. Non credo che una banca, o un istituto di credito abbiano molta voglia di seguirti in una trafila, per recuperare i tuoi soldi, in cui comunque devono “partecipare” altri organi competenti a cui si è fatta debita denuncia del fatto (carabinieri, polizia postale, ecc…). Non è che PayPal abbia chissà quali detective, e chissà che trafile super raffinate per scoprire una frode. Ma già il fatto che possa ricevere diverse segnalazioni di frode verso un unico conto, è più facile per loro bloccare le transazioni e comgelargli i soldi. Con bonifico dovrebbero avere un database comune tutte le banche e accorgersi che c’è in atto una truffa, no?
      È molto più facile fare denuncia di clonazione di una carta di credito che dimostrare e ricevre i soldi per truffa (se pre con carta di credito) questo perchè chi ha in mano la “copia della carta” ha un tempo brevissimo prima che venga scoperto e si mette a fare spese altissime che vengono subito notate. Se questo ladri invece di comprare 5 Tv LCD da 65″ usassero la carte come un legittimo proprietario non si accorgerebbero subito del furto. A mia sorella è capitato: 5000€ di acquisti di venerdi sera in un negozio in America (o da quelle parti), ovvio che c’era qualcosa che non andava. Su eBay sw ne leggono a dozzine di frodi con bonifico…

  • Andrea Biagini

    Quando troverò l’argento (sembra bellissimo) in versione 64 GB a 599 ci farò un pensierino perchè la batteria del mio S6 è davvero tragggggggica 😉

  • Fabio

    Io aspetto a dopo l’estate. Posso essere una persona paziente…

  • Andrea

    ahhaahhaha e vaiiii altri 3 mesi e lo prendo a metà di quello che ha speso Eric!!!!

  • Andrea

    grande >Mr_x bhe!!! Idiota tu e tuo padre! L’intelligenza è cosa ben esposta nel tuo messaggio / pensiero.

    Non ho la necessità di dimostrare l’aver più intelligenza di Eri e non mi permetto nemmeno di valutarla, cosa che invece tu fai.

    Un S7, che è !!! per quanto non possa approvare, un bel prodotto prima o poi lo acquisterò, anche perchè io uso in modo massivo i telefoni per lavoro e non per giochini.

    Puoi esprimere il tuo pensiero senza scendere nelle banali offese.

    Buona vita

  • Ste

    usati si trovano buone offerte se qualcuno ha fretta