twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Lug 182016
 

Hanno fatto molto scalpore i risultati dei test pubblicati di recente da Consumer Reports sui Galaxy S7 Active, i quali non si sono dimostrati realmente conformi secondo quanto previsto dalla certificazione IP68.

galaxy s7 active dimensioni

Dopo varie prove condotte basate sull’immersione per circa 30 minuti in un serbatoio pressurizzato equivalente a poco più di un metro d’acqua, la variante ruggedized del Galaxy S7 ha infatti presentato evidenti malfunzionamenti e infiltrazioni d’acqua.

Lo stesso risultato ottenuto anche da una seconda unità e che ha fatto escludere l’ipotesi sostenuta da Samsung che si trattasse solamente di un esemplare difettoso (Consumer Reports aveva eseguito con successo gli stessi test anche sui Galaxy S7).

Per rassicurare i suoi clienti Samsung però nelle ultime ore ha emesso un comunicato dove dice che i Galaxy S7 Active per ottenere la certificazione IP68 hanno passato rigorosi test ed è per questo che in caso di danni derivanti dall’acqua li sostituirà.

The Galaxy S7 active passed rigorous tests to ensure IP68 certification for water resistance. Samsung stands behind this water resistance certification, and will replace any Galaxy S7 active under its standard limited warranty, should water damage occur.

Ovviamente però in conformità a quanto previsto dalla sua garanzia, che vi ricordiamo per gli smartphone certificati IP68 riporta quanto segue:

Mantenimento della resistenza agli spruzzi d’acqua ed alla polvere
Il dispositivo è progettato per resistere ai danni causati da spruzzi d’acqua e polvere. Seguite
attentamente questi suggerimenti per evitare di danneggiare il dispositivo e mantenerlo
impermeabile agli spruzzi d’acqua ed alla polvere. In caso contrario potrebbero verificarsi danni al dispositivo.
• Non immergete il dispositivo in acque con profondità superiori a 1,5 m e non tenetelo in
immersione per più di 30 minuti.
• Non esponete il dispositivo ad intensi flussi d’acqua.
• Se il dispositivo viene esposto ad acqua, asciugatelo bene con un panno pulito e morbido. Se
il dispositivo viene esposto ad altri liquidi, sciacquatelo con acqua ed asciugatelo bene con
un panno pulito e morbido. Il mancato rispetto di queste istruzioni potrebbe incidere sulle
prestazioni e sull’aspetto del dispositivo.
Se il dispositivo è rimasto immerso in acqua, o se il microfono, l’altoparlante o il ricevitore sono bagnati, il suono potrebbe non risultare nitido durante una chiamata. Asciugate il dispositivo con un panno prima di utilizzarlo.
• Il touch screen ed altre funzioni potrebbero non funzionare correttamente se il dispositivo
viene utilizzato in acqua.
Il dispositivo è stato testato in ambiente controllato ed è certificato come resistente all’acqua e alla polvere in situazioni specifiche (soddisfa i requisiti di classificazione IP68 descritti dallo standard internazionale IEC 60529 – Livelli di protezione da custodie [Codice IP]; condizioni di test: 15 – 35 °C, 86 – 106 kPa, 1,5 metro, per 30 minuti). Nonostante questa classificazione, è comunque possibile che il dispositivo subisca danni in determinate situazioni.

 

fonte Samsung, via androidcentral.com

  • Tiwi

    cmq è una cosa strana, nel senso che, la certificazione IP68, non l’ha scritta samsung a suo piacimento; immagino che il telefono abbia dovuto realmente superare test specifici in laboratori certificati..quindi, secondo me, o si tratta di unità difettose, o i test del video non sono corretti

    • sierro

      sì ma i test non vengono effettuati su tutti i galaxy prodotti ma solo sulle unità inviate da Samsung
      le cose potrebbero cambiare benissimo con nuovi lotti di produzione

  • Mike

    Errori di produzione che mi fanno ricordare l’ottobre 2014.
    http://www.androidgalaxys.net/news/spazio-vuoto-cornice-display-note-4/
    Quelli di Samsung non sono molto bravi a mentire ne a giustificarsi…

  • LucaS5

    Inutile prendersi in giro: dubito Samsung testi uno ad uno tutti gli smertphone prodotti, quindi farebbero più bella figura ad ammettere il difetto di produzione.
    Non è una vergogna perché statisticamente sono cose che succedono.

  • R4nd0mH3r0

    rimane comunque un bel fail, anche se samsung si impegna a sostituire gli eventuali esemplari danneggiati dall’acqua.

    • Antonio Mariani

      sicuramente, ma certo gli altri fan pure peggio …

  • Si vis pacem, para bellum

    Sinceramente sono un po’ scettico… Ho visto parecchi video su YouTube e la resistenza (a *tutto*, non solo all’acqua) del Galaxy S7 Active è sempre risultata fenomenale.
    In uno c’è un sub che si porta appresso in una sacca a rete 5-6 smartphone cosidetti “water proof” (iPhone 6 incluso che però non-ufficialmente viene dato solo come “water resistant” e che è infatti il primo a cessare di funzionare non appena messo in acqua, a 0 m) IN MARE e ne controlla il funzionamento ogni tot numero di metri di discesa.
    Il Galaxy S7 Active batte *di gran lunga* tutti gli altri e supera di molto le specifiche dichiarate (se ricordo bene se lo è portato giù fino a 15 metri, e ricordiamo in acqua di mare, non acqua dolce!).
    Se non avesse i tasti fisici sarei molto interessato ad uno smartphone del genere.

    • Antonio Mariani

      beh con l’usb connector così esposto, è evidente che apple non ha mai pensato a fare un device…resistente…
      i nuovi iphone sono saponette, e pure più grossi…
      ho ripreso in mano -ho dovuto- dopo anni il vecchio next turbo.
      sono rimasto sorpreso dai pregi di un telefono così umile .pregi come l’usb protetta dagli sportellini a pressione..ho messo una microsd da 32 giga e installato qualche app, un launche (holo launcher) che mi sono divertito a modificarne l’estetica …
      sono rimasto sorpreso dalla palsticità di certi device, il prossimo quando lo riprenderò sarà sicuramente un android e che abbia la memoria espandibile…e se waterproof meglio. su questo samsung non gli si può dir nulla.

    • Si vis pacem, para bellum

      Il connettore USB esposto (non protetto da sportellino) non è una scusa. Altra scusa data per la probabile mancanza del jack cuffia sul prossimo giocattolo di Apple è appunto per favorire l’impermeabilità. Ma basta guardare agli S7, resistenza all’acqua fenomenale con connettore USB esposto e jack cuffia esposta.

    • Antonio Mariani

      hai ragione, avevo l’impressione però che potessero essee debolezze queste cose.
      il limite che trovo abbiano gli iphone oltre la resistenza sia la sola memorie interna. Gestire file , i propri file, con una micro sd molto spaziosa è un’aptro paio di maniche, puoi usare i tuoi file su qualunque device abbia un lettore microsd. e risparmi il tempo che impiegheresti in backup continui.
      tutto questo imho, del resto l’iphone va preso da 64 giga … per non avere alla lunga problemi.

    • Si vis pacem, para bellum

      Debolezze lo erano di sicuro, praticamente tutti i dispositivi impermeabili (dai Sony in giù) usavano gli sportellini. Ma Samsung, già con gli S6, ha dimostrato come fosse tecnicamente possibile farne a meno ed avere al tempo stesso una eccezionale impermeabilità.
      Sui limiti degli iPhone non commento altrimenti scriverei un libro… 😀
      (versione condensata: è roba *estremamente* limitata sia come hardware che, soprattutto, come software)