twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Feb 062012
 

 

Il vero punto di forza della Samsung sono sempre stati i display e i suoi smartphone top di gamma ne sono un esempio.

Come successo con l'uscita del Galaxy S e quella del Galaxy SII è quasi certo che vedremo anche nel futuro top di gamma una nuova tecnologia SuperAmoled.

Ma quale potrebbe essere?
Impossibile dare una risposta certa, ma possiamo provare a fare delle supposizioni.

 

Il Superamoled introdotto col Galaxy S è stata una vera e propria novità nel mercato per questo settore, grazie al contrasto offerto impossibile da raggiungere per un normale lcd.

Il Superamoled Plus del Galaxy SII ha portato ad un ulteriore miglioramento dei display con l'adozione di una matrice RGB invece che della vecchia Pentile RGBG, migliorandone la definizione.

 

Nella seconda parte del 2011 la Samsung ha introdotto un nuovo tipo di tecnologia, il SuperAmoled HD.
Si tratta di display in grado di supportare alte risoluzioni, ed infatti è stato utilizzato dal Samsung Note (1280 x 800e dal Galaxy Nesus (1280 x 720).

Per il Galaxy S3 che novità potrebbero esserci invece?

Dando per scontato il supporto a risoluzioni elevate molto probabilmente il colpo ad effetto potrebbe essere un SuperAmoled con matrice RGBW.
 

L' RGBW è una tecnologia Pentile che va ad aggiungere ai classici subpixel rosso – verde – blu il colore bianco (RedGreenBlueWhite).
I vantaggi di questa soluzione permettono di avere schermi più luminosi senza gravare sulla batteria.

 

In sostanza si potrà scegliere se avere una resa luminosa di gran lunga maggiore a parità di consumi o lasciare inalterata la luminosità ma dimezzare la richiesta di energia.

 

Inoltre il PenTile RGBW permetterebbe di gestire senza alcun problema anche risoluzioni elevate, fattore non trascurabile con l'avvento di Android 4.
Per maggiori informazioni in merito al PenTile RGBW visitare il sito www.nouvoyance.com.

 

Altra possibile novità, che costituirebbe anche una vera rivoluzione tecnologica, potrebbe essere invece un touchscreen integrato direttamente nel vetro del display.
Un obiettivo su cui la Samsung sta investendo già da diverso tempo.

Non ci resta che aspettare ancora qualche settimana per vedere se tali supposizioni siano giuste.

  • Andrea

    IL VERO PUNTO DEBOLE DI ANDROID E' LA BATTERIA. RIUSCENDO AD OTTIMIZZARE LA RICHIESTA DI ENERGIA DAL DISPLAY E CON L'AVVENTO DI ANDROID 4 SI SPERA DI GORDERSI IL CEL PER ALMENO DUE GIORNI DI UTILIZZO INTENSO. SE POI METTONO UN BATTERIA DI NUOVA GENERAZIONE FORSE SI POTREBBE ARRIVARE AI BEI TEMPI CHE IL CLE SI CARICAVA UNA VOLTA A SETTIMANA…. CHE BEL SOGNO…. :yahoo: :yahoo: :yahoo: :ciao: :ciao:

  • lory

    Una volta a settimana solo un cellulare può farcela.

    Uno SMARTPHONE ti arriva anche, ma se riesci vuol dire che allora non ti serve veramente.

    Comunque ottimo articolo, magari alla fine ci prendete in tutte le caratteristiche :yahoo:

  • lelek

    A me basterebbe una giornata sola con uso intenso. Non chiederei di piu'!

    • bocao

      ancora sono in via di sperimentazioni le super batt :heart: ..batterie al silicene tra le probabili batterie nei prossimi anni

  • bocao

    SuperAmoled con matrice RGBW

    :ok: 😉

  • Leonardo

    E se fosse il famigerato schermo che Samsung sta studiando pure per Apple? grande flessibilità senza perdita sensibile di luminosità? Piegare il Galaxy per infilarlo in tasca, o metterselo al polso ….. non male