twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Giu 082013
 

 

Per chi non lo sapesse, un firewall è un software in grado di controllare le connessioni in ingresso ed uscita di un dispositivo collegato ad internet e di filtrare il traffico in base a determinati parametri.

L’utilità di programmi di questo genere sulla piattaforma Android è principalmente quella di impedire l’accesso alla rete a determinate applicazioni, per limitare il consumo della banda e quantità di traffico internet a disposizione o evitare collegamenti indesiderati verso eventuali server esterni.

firewall-android

Anche se non è il più diffuso, a nostro avviso il migliore applicativo di questo genere presente sul Play Store è AFWall+, un front-end del più famoso DroidWall ma con un’interfaccia molto chiara e funzionale.

 

Una volta installato e avviato, vi ritroverete la lista di tutte le applicazioni presenti nel telefono.

AFWall-firewall-android-1

Nella prima riga in altro ci sono 3 icone.
La prima si riferisce alle connessioni effettuate tramite rete WiFi, la seconda tramite l’operatore telefonico e la terza invece riguarda il roaming dati (utile per chi utilizza un piano della Tre).

AFWall-firewall-android-2

 

Ci sono due modalità per poter usare AFWall+ (per sceglierle cliccare sulla riga Modalità / Mode).

AFWall-firewall-android-3

La prima è Black List, quella che consigliamo agli utenti meno esperti.
Qui, una volta attivata, dovrete spuntare solamente le app che non devono accedere ad Internet.

Ad esempio nella configurazione seguente bloccheremo tutte le connessioni effettuate dal launcher Yandex.Shell, quelle dell’app Youtube in roaming (ma non in 3G e Wifi) e quelle dell’app Video Hub di Samsung (ma non in WiFi).

AFWall-firewall-android-4

Nella modalità White List dovremo spuntare invece solamente le app che possono accedere alla rete internet.

Le scritte in rosso si riferiscono ai componenti di sistema.
Noi consigliamo ovviamente di bloccare solamente le voci che conoscete con certezza.

 

Per rendere valide le modifiche apportate ricordarsi di cliccare su Applica e assicurarsi che il servizio firewall sia abilitato (l’icona AFWall deve essere verde).

AFWall-firewall-android-5

Nelle impostazioni potrete poi scegliere la lingua italiana, abilitare le notifiche per l’installazione di nuove app o creare anche dei profili con configurazioni diverse.

AFWall-firewall-android-6

 

 

AFWall+ oltre ad essere gratuito è anche open source e viene aggiornato dall’autore con una certa frequenza.
Per poter usare questo genere di applicazioni sono però indispensabili i diritti di root abilitati.

 

GOOGLE PLAY | AFWall+

  • bahsp

    D'oh! L'ultima frase dell'articolo mi ha smontato 🙁

    • Emanuele

      Pure a me!!! 🙁

    • angelo

      Scusa, ma senza diritti di root come può funzionare un firewall?
      Sarebbe come rimanere delusi dopo aver appreso che il tuo dentista, per curarti, deve metterti le mani in bocca…

    • marco

      Scusate. Premetto che nn sn molto ferrato in materia ma come faccio ad acquisire i diritti di root? O, come è scritto sopra, ad attivare i diritti di root?

    • androidgalaxys

      Dipende dal modello del telefono, di fianco trovi diverse guide.

  • mimmo

    Non mi sembra complicato, grazie per tutte le vostre guide 😉

  • Caio

    La possibilità di scegliere tra wifi 3g e roaming è comodissima

  • tallestman

    Ottima segnalazione come al solito. Peccato per il root, ma immaginabile poichè va ad influire sul traffico dati destinato alle altre applicazioni 😉
    Grazie Prof, (leggo che tutti ti chiamano così e mi permetto anch'io 🙂 )

    Ma una domanda: essendo un apk che viene caricata allo startup e restando sempre attiva in background impegna tanto la cpu ed aumenta i consumi della batteria? Oppure i vantaggi di diminuire la quantità di scambio dati bilancia i consumi maggiori dell'applicazione (oltre all'ovvio beneficio di bloccare le connessioni indesiderate)?
    Spero di essere stato chiaro 🙂

    • androidgalaxys

      Sinceramente ad oggi non ho rilevato consumi particolari di risorse. Tra l\’altro l\’app non fa altro che sfruttare l\’iptables di Linux

    • tallestman

      ok grazie da provare allora….

  • Kilgore

    sembra il clone di droid wall

    • androidgalaxys

      Si è infatti un front end e molte app del genere si basano sull\’ottimo lavoro di droid wall. Ma a quanto pare quel progetto è fermo.

  • okiki

    raga io uso avast nel mio s2 anche per questa funzione …. visto che ultimamente mi noto dei rallentamenti e mi sembrano dovuti all'antivirus mi consigliate di usare questo? e avoi avast consuma così tanto cpu?

  • claudio

    Ciao Prof… scusa se ti scrivo qui ma non ho trovato un post che tratti l'argomento.
    Domanda… Non esiste il modo o un'app che consenta di negare l'accesso all'avvio al dispositivo e alla SD ext se non digitando un passw come su di un normale PC ? Posseggo un GS2 e un N8000, sono spesso in viaggio e a volte mi accorgo di lasciarli in giro incustoditi, se esiste qualcosa di simile mi tornerebbe veramente utile.
    Grazie

    • androidgalaxys

      Una cosa più avanzata della password nella schermata di sblocco è la crittografia del telefono.
      Appena possibile faremo anche una guida 😉

    • claudio

      Innanzi tutto grazie come al solito… Esiste la possibilità di immettere una passw nella schermata di sblocco ? Che imbranato… Non l'ho mai vista !
      Ho provato a crittografare sia il dispositivo che l'SD ext, ma non mi fa immettere la passw, in pratica rimane tutto grigio senza possibilità di andare avanti… Attendo tua guida 🙂

  • Cicio71

    ciao Prof.

    potresti darmi un giudizio su NoRoot Firewall

    dovrebbe fare le stesse cose di questa app ma senza il root

    siccome mi segnala dei potenziali pericoli circa una connessione vpn volevo un tuo parere

    grazie

    • androidgalaxys

      Non la conoscevo ma sembra valida, la proverò anche io perché sembra offrire anche qualcosa in più.

  • Emanuele77

    Certe cose (firewall) dovrebbero metterle già in partenza pre-installate,
    ma andrebbe contro i loro interessi (chi ha orecchie per capire… 🙂