twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Guida installazione ClockworkMod Recovery su Galaxy S

 

 

In questa guida spiegheremo come installare una recovery modificata sul Galaxy S.
Per sapere cos'è una recovery modificata, cosa si intende per ClockWorkMod Recovery e altre informazioni in merito si rimanda all'apposito articolo Tutto sulla Recovery di Android.

La prima volta leggere la guida per intero, poi seguirla passo passo.

Si ricorda inoltre che la procedura invalida (almeno ufficialmente) la garanzia del dispositivo.

 

Nozioni base

La recovery modificata si installa tramite un kernel modificato.

Non è importante quale si sceglie, noi consigliamo i CF-Root perchè sono quelli più puliti (si tratta semplicemente di kernel stock con solo recovery modificata + permessi di root abilitati).

Se il vostro obiettivo è quello di installare una rom cucinata allora potete sceglierne anche uno qualsiasi (tutti i kernel modificati hanno una ClockWorkMod Recovery inclusa), perchè tanto questo verrà poi sovrascritto con quello incluso nella rom.

 

Prerequisiti

  • CF-Root compatibile.
    Li trovate indicati nelle tabelle: firmware italianifirmware brandfirmware europei.
    Ogni firmware ha il suo CF-Root specifico. Se non trovate nella tabella quello adatto al vostro firmware prendete senza problemi uno corrispondete alla stessa versione di android posseduta (es. 2.3.3, 2.3.4 ecc…).
     
  • Odin.
    Tool indispensabilie per poter installare la ClockWorkMod tramite un kernel modificato.
    Se non l'avete potete scaricarlo da DOWNLOAD ODIN.
    Una volta scaricato estrarre il contenuto del pacchetto .rar in C:\.
     
  • Driver del telefono installati sul pc.
    Perchè odin riconosca il telefono sono necessari i relativi driver sul PC.
    Per averli basta aver installato nel computer la suite Kies (vedi Samsung Kies: i requisiti e guida all’installazione).
     
  • Riuscire ad entrare in Download Mode.
    Se non ci riuscite non proseguire finchè non si è eseguita la guida Sbloccare l’accesso al recovery e download mode tramite i 3 tasti.
     

Procedimento

  1. Avviare Odin.
     
  2. Mettere in download mode il telefono (vedi guida Come mettere in download mode il galaxy s).
     
  3. Collegare il telefono al pc tramite cavo USB.
    Se odin vi riconoscerà il Galaxy S la casella ID:COM si illuminerà come mostrato nella seguente figura.
  4. Cliccare sul campo PDA e scegliere il file del Cf-Root o altro kernel scelto.

    Attenzione:
    l'estensione del file deve essere .tar o .tar.md5, le uniche accettate da odin.
    Se avete un file .zip, .rar, .7z, ecc. estrarne il contenuto finchè non si arriva al formato richiesto.


     

  5. Non toccare nessun altra impostazione di odin.
    Per avviare la procedura di installazione cliccare semplicemente sul pulsante Start.
     

  6. Dopo qualche minuto l'operazione avrà termine e il telefono si riavvierà.
     
  7. Per entrare nella recovery modificata appena installata, da telefono spento premere contemporaneamente i tasti VOLUME SU + TASTO HOME + POWER.
    Vi ritroverete nella seguente schermata.

     
  8. Per potersi muovere all'interno delle voci del menù occorre utilizzare i tasti del volume. Per poterle invece selezionare a seconda della versione o del tipo di recovery installata occorre utilizzare il tasto home o il tasto soft touch destro.

Disinstallare la recovery modificata

Se vogliamo ripristinare la situazione iniziale occorre rimuovere la recover modificata.
Per farlo si può solamente reinstallare il kernel originale del telefono.

Il procedimento adatto è spiegato in Guida al ripristino del kernel originale stock Samsung.
 

La presente guida, utilizzata ormai da migliaia di utenti, è frutto esclusivamente 
delle nostre esperienze e verificata direttamente in prima persona.
Verrà continuamente tenuta aggiornata e semplificata dove possibile.

In ogni caso chi decide di compiere questo tipo di operazioni lo fa sempre
a suo rischio e pericolo.

 

[p1]