twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Guida al root del Galaxy S II con SuperOneClick

 

 

ATTENZIONE:
L'utilizzo di Odin e la presenza del root invalida ufficialmente la garanzia.
Prima di eseguire la guida assicurarsi che i driver del Galaxy S II siano installati, per farlo controllare Kies sia installato.

 

Breve introduzione al root

Il termine root nel mondo android si riferisce alla possibilità di ottenere i permessi di root (l'amministratore dei sistemi linux).
Per la maggior parte degli utenti rootare il proprio dispositivo non serve, anzi potrebbe solo favorire eventuali inconvenienti se non si presta attenzione.

Il root ufficialmente invalida la garanzia. Nella pratica è un'operazione reversibile (a meno che non sia più possibile accedere al dispositivo).

In conclusione se vi state ponendo questo genere di domande vuol dire che il root non vi serve.

 

A cosa serve il root

  • accedere e compiere operazioni varie nelle cartelle di sistema
  • utilizzare le funzioni avanzate dei vari programmi di backup
  • abilitare programmi che richiedono l'accesso a determinate aree del file system

 

A cosa NON serve il root

  • a rendere più veloce il dispositivo
  • a rendere più affidabili i programmi
  • ad usare meglio nell'uso quotidiano il telefono

Se siete decisi a compiere questa operazione proseguite pure nella lettura. Il procedimento di root non è affatto difficile, inoltre è possibile tornare indietro in qualsiasi momento (a patto che il telefono sia funzionante correttamente).

 

Procedimento per il root

  1. Scaricare il tool Odin v1.83 da http://www.multiupload.com/T85CQVUXQO (se non già presente sul pc).
     
  2. Estrarre l'archivio e mettere l’eseguibile di Odin dentro C:\. Non richiede l’installazione, basta lanciarlo.
     
  3. Ora scaricare il kernel modificato ChainFire KDD da http://www.multiupload.com/UBWX79PKSH e salvarlo in C:\.
     
  4. Mettere il telefono in Download Mode.
     
  5. Avviare Odin e collegare il telefono alla porta usb del pc (avviare Odin PRIMA di collegare il telefono ).

    Se il terminale è riconosciuto correttamente da Odin vedrete nella primo campo ID:COM il nome della porta COM su sfondo giallo (il numero della porta com è indifferente).

    Se così non fosse provate i seguenti tentativi in seguenza:

    – chiudete Odin e riapritelo
    – staccate il cavo usb e riattaccatelo
    – provate a cambiare porta USB
    – ripetete tutta la procedura dal punto 6 in poi
    – provate a collegarlo ad un'altra porta USB
    – provate a reinstallare i driver usb del vostro Galaxy S

     

     

  6. Ora configuriamo Odin per il flash del terminale con il kernel ChainFire KDD che abbiamo scaricato.
    Cliccate sul campo PDA e scegliete il file XWKDD_insecure.tar copiato in precedenza in c:\.
     
    La seguente figura vi sarà d’aiuto.
     

     
  7. Cliccare sul pulsante Start, il flash del kernel avrà inizio.
     
  8. Ora accendete il telefono e scaricare SuperOneClick.
     
  9. Estrarre l'archivio appena scaricato in una cartella del vostro pc.
     

     
  10. Entrare nella cartella appena estratta e avviare l'applicazione SuperOneClick.exe.
     
  11. Ora dal telefono andare in impostazioni poi su applicazioni > sviluppo e abilitare l'opzione Debug USB. Confermare l'avviso che ci viene mostrato cliccando su OK.
     

     
  12. Collegare il telefono al Pc.
     
  13. Nell'applicazione SuperOneClick cliccare sul primo pulsante ROOT.
     

     
  14. Verranno effettuate una serie di operazioni in automatico, non è richiesto nessun intervento da parte dell'utente.
     
  15. Al termine dell'operazione comparirà in fondo alla finestra la scritta Success! (vedi immagine sopra). Scollegare pure il telefono e ricordarsi di disattivare il Debug USB.
     
  16. Riavviare il telefono.
     
  17. Quando avvieremo un applicazione che richiede i permessi di root comparirà la finestra riportata nell'immagine seguente dove ci verrà data la possibilità di negare o consentire tali permessi.