twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

 Guide Samsung Galaxy  Scritto da il 28 dicembre 2012 alle 14:57

Guida al nandroid backup e ripristino

Dic 282012
 

 

Nel presente articolo abbiamo provveduto ad aggiornare la nostra guida sul nandroid backup,
rendendola ancora più chiara e ricca di immagini.

Il nandroid backup è una funzione inclusa in tutte le versioni della ClockWorkMod Recovery che permette di effettuare un backup completo dell’intero contenuto del telefono.

A differenza di tool o programmi presenti nel market android, questo sistema agisce infatti anche sulle singole partizioni, senza fare alcuna distinzione sui tipi di file salvati.
Per rendere più chiara l’idea, possiamo paragonare il nandroid backup ai software Norton Ghost o Acronis True Image, in grado di creare un un’immagine completa dell’intero contenuto di un hard disk per PC.

La soluzione ideale per tutti coloro che amano installare rom cucinate o moddare a proprio piacimento il Galaxy.

Le partizioni coinvolte nel salvataggio solitamente sono:

  • boot
  • system
  • data
  • cache
  • recovery (se utilizzata)

Escluse le partizioni che riguardano la parte MODEM ed EFS (almeno nelle recovery modificate attuali), la memoria interna (/sdcard) ed eventuale microsd.

 

Vantaggi principali:

  • comodità nel provare nuove rom cucinate e tornare indietro velocemente, senza dover reinstallare e riconfigurare nuovamente da capo i programmi e reimportare i dati
  • possibilità di ripristinare rapidamente il telefono in caso di danneggiamento ai file di sistema

Svantaggi:

  • in molti telefoni, per avere la recovery modificata è necessario installare un kernel modificato (es. modelli precedenti al Galaxy S3).
  • la presenza di un kernel o recovery modificata invalida ufficialmente la garanzia

Prerequisiti

  • ClockWork Mod recovery già installata.
    Per installarla si rimanda alle guide per i vari modelli di Galaxy presenti nel nostro sito.
  • Avere spazio a sufficienza per il salvataggio del backup (min 2-3 GB).

 

Come effettuare il nandroid backup

NB: la grafica e voci dei menù possono variare a seconda della versione utilizzata

  1. Entrare nella recovery modificata: da telefono spento premere i tasti VOLUME SU + TASTO HOME + TASTO POWER.
    Per muoversi tra le varie voci del menù utilizzare i tasti del volume, per selezionarle invece occorre utilizzare il tasto Home (tasto Power o soft touch destro in alcune varianti della recovery).
  2. Accedere alla sezione Backup and Restore.
  3. Se avete una ClockWorkMod versione 6, alla voce Backup Format potrete anche scegliere il formato dei backup (dup o tar, per approfondimenti Tutti i vantaggi delle nuove Clockworkmod Recovery 6).
  4. Per avviare il salvataggio, selezionare la voce Backup, Backup to Internal sdcard o simili.
    Solitamente ne sono presenti due, una che salva l’archivio nella memoria interna e l’altra in un’eventuale microsd esterna.
  5. Attendere il completamento delle operazioni che vi verranno mostrate nel log a video.
  6. La procedura di backup solitamente ha una durata compresa tra i 5 e i 10 minuti.
    Assicurarsi di avere un livello di batteria sufficiente o ancora meglio lasciare il telefono sotto carica.
  7. Una volta terminanto il nandroid backup, riavviate il telefono selezionando la voce reboot system now.
  8. L’archivio del backup viene memorizzato all’interno della cartella clockworkmod della memoria interna o microsd esterna (a seconda della scelta effettuata al punto 4).
    Per sicurezza consigliamo di copiare questa cartella anche nel proprio pc o eventuale microsd esterna.

 

Ripristinare il nandroid backup:

  1. Entrare nella recovery modificata.
  2. Entrare in backup and restore.
  3. Selezionare ora la voce Restore.
    Così come per il backup, ne troverete due: una per il ripristino di archivi memorizzati nella memoria interna e un’altra per quelli ospitati nella microsd esterna.
  4. Vi verrà mostrato la lista di tutti i backup presenti nella cartella clockworkmod.
  5. Selezionare l’archivio desiderato e confermare la scelta.
  6. Avrà ora inizio la fase di ripristino.
    La sua durata è maggiore rispetto a quella del backup.
    Assicurarsi di avere un livello di batteria sufficiente o ancora meglio lasciare il telefono sotto carica.
  7. Al termine controllare nel log mostrato a video che l’operazione sia stata portata realmente a termine e non interrotta per problemi vari.
  8. Riavviare il telefono.
    Vi ritroverete nella stessa situazione corrispondente al momento in cui è stato effettuato il backup.