twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mar 012018
 

Come per ogni top di gamma Samsung e Apple che si rispetti (sì perché gli altri produttori non vengono proprio presi in considerazione) anche gli schermi dei nuovi Galaxy S9 sono stati oggetto di studio da parte dei laboratori di DisplayMate.

E nonostante i pannelli Amoled utilizzati dalla società koreana alla fine sembrino gli stessi di quelli della precedente generazione dei Galaxy S8, neppure quest’anno mancano delle migliorie.

La più importante (forse l’unica rilevante quest’anno) riguarda l’accuratezza del colore, che grazie ad opportune calibrazioni ha permesso alle varie modalità di visualizzazione dei Galaxy S9 (soprattutto quella cinema e base) di raggiungere valori davvero vicini alla perfezione (solo 0.7 JNCD, una misura usata da DisplayMate per determinare la differenza di colore che l’occhio umano può percepire).

Ecco i dettagli tecnici.

L’analisi di DisplayMate parla anche di alcune novità software che riguardano la gestione dello schermo Amoled dei Galaxy S9, ma in realtà i loro tecnici ignorano che sono cose già presenti pure negli altri ultimi top di gamma Galaxy, come ad esempio la possibilità di regolare il bilanciamento del bianco o applicare dei filtri colorati.

Inoltre per la luminosità massima viene lodato il valore di 1130 nits giudicato il 20% superiore a quello dei Galaxy S8 (che era di 1020 nits, quindi non è il 20% in più, e comunque inferiore ai 1240 nits del Note8), ma poi nel testo non viene evidenziato che la luminosità nelle condizioni di utilizzo normale è significativamente minore.

valori Galaxy S9

valori Galaxy S8

Lo stesso accade per tutti gli altri valori (ad esempio contrasto, gamut, riflettanza, angolo di visione, consumo energetico, ecc…), che vengono descritti come se sui Galaxy S9 fossero i migliori mai raggiunti ma che in realtà sono più o meno gli stessi degli Amoled dei precedenti modelli.

Del resto leggendo tutta la loro analisi mai come quest’anno l’impressione è quella di una lode forzata, tra l’altro pure con scarso impegno visto che per gran parte del testo utilizzano sempre le stesse frasi standard.

Chi volesse leggerla la troverà presso il loro sito displaymate.com.
Di seguito i risultati dei precedenti modelli Galaxy.

analisi DisplayMate Note 8
analisi DisplayMate Galaxy S8
analisi DisplayMate Note 7
analisi DisplayMate Galaxy S7
analisi DisplayMate Note 5
analisi DisplayMate Galaxy S6
analisi DisplayMate Note 4
analisi DisplayMate Galaxy S5
analisi DisplayMate Note 3