twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Apr 042017
 

Come da tradizione Samsung anche i display dei Galaxy S8 si confermano i migliori di sempre e non soltanto tra quelli basati sulla tecnologia Oled.
A confermarlo ancora una volta sono i laboratori specializzati di DisplayMate, che hanno da poco terminato le analisi sui nuovi top di gamma della società koreana.

E le novità quest’anno sono diverse.
Innanzitutto Samsung ha puntato su uno schermo in grado di ricoprire quasi tutta la parte anteriore del dispositivo, riuscendo ad offrire una diagonale significativamente maggiore rispetto a quella dei Galaxy S7 (6,2″ e 5,8″) senza pero compromettere le dimensioni finali dei dispositivi.

Come già sappiamo la loro risoluzione è di 2960×1440 pixel con un aspect ratio di 18,5:9 e con una densità per pixel di 570 ppi per il Galaxy S8 e 529 ppi per il Galaxy S8 Plus.
Densità ritenuta in entrambi i casi più che sufficiente per fornire immagini nitide e con pixel indistinguibili anche alla distanza tipica di visione di 10 pollici.

DisplayMate conferma inoltre che la matrice utilizzata da Samsung è sempre quella a diamante.

Tra i punti di forza dei display Super Amoled dei Galaxy S8 vengono citati anche:

  • certificazione Mobile HDR Premium rilasciata dalla UHD Alliance per la loro capacità di offrire la stessa esperienza di visione delle TV 4K UHD Premium
  • maggior accuratezza del colore per ciascuna delle quattro modalità di schermo offerte
  • luminosità maggiore del 5-10% rispetto a quella dei Galaxy S7 (fino al 19% nella luminosità automatica
  • luminosità di picco massima di ben 1020 cd/m(nei Galaxy S7 era di 855, ma nei Note 7 di 1048 nits)

Nei Galaxy S8 Samsung ha inoltre confermato la luminosità automatica che ricorda la personalizzazione effettuata dall’utente già vista con i Galaxy S7 e un secondo sensore di luminosità posto nella parte posteriore come nel Note 7.

L’ultima generazione di pannelli Samsung migliora poi ulteriormente anche la riflettanza (altro vero punto di forza dei Super Amoled).

E nonostante i loro maggiori valori di luminosità, il consumo energetico del display dei Galaxy S8 rimane in linea con quello dei Galaxy S7.

Per chi volesse approfondire tutti i vari aspetti analizzati dai laboratori di DisplayMate invitiamo a leggere l’articolo originale (solo in lingua inglese).

articoli correlati:
analisi DisplayMate Note 7
analisi DisplayMate Galaxy S7
analisi DisplayMate Note 5
analisi DisplayMate Galaxy S6
analisi DisplayMate Note 4
analisi DisplayMate Galaxy S5
analisi DisplayMate Note 3