twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Aggiornare i firmware con odin con il solo pda disponibile

 

Avviso:
si consiglia di seguire la versione più aggiornata della
presente guida
-LINK-

In questa pratica guida su odin verrà spiegato come flashare un firmware Samsung sul Galaxy S2. Le indicazioni descritte si riferiscono a come installare un firmware costituito da un’ unico pacchetto (il PDA) contenente sia il modulo modem che il csc in cui sono contenute le personalizzazioni regionali del produttore.

Leggete prima la guida per intero e poi seguite i vari passi uno alla volta.
Per tale procedura il vostro pc deve già avere installati i driver usb del Galaxy S II
(basta aver installato kies).
La seguente procedura potrebbe cancellare tutti i vostri dati, quindi si consiglia di
effettuare i vari backup.

  1. Scaricare Odin da DOWNLOAD ODIN (se non già presente sul pc).
  2. Estrarre l’archivio e mettere l’eseguibile di Odin dentro C:\. Non richiede l’installazione, basta eseguirlo. Per un corretto utilizzo di odin la suite Samsung Kies non deve essere attiva.
  3. Ora scaricare il firmware che vi interessa. Se il file scaricato risulta compresso estrarre il contenuto fino a che non otterrete file con estensione  .tar o .tar.md5 (odin riesce a leggere solo questi).
    Copiare quindi anche questi file in C:\.
  4. Attenzione: questo punto non è obbligatorio, ma vivamente consigliato per partire con un sistema pulito.
    Effettuare per sicurezza un reset completo del telefono mettendo prima al sicuro i nostri dati. Estrarre la sim ed eventuale micro sd.
    Ora spegnere il dispositivo e proseguire col punto 5.
  5. Mettere il telefono in Download Mode. Vedrete comparire sul display un’ immagine simile alla seguente. Confermare cliccando sul pulsante Volume Su.
  6. Avviare Odin e collegare il telefono alla porta USB. (avviare Odin PRIMA di collegare il telefono ). Vedrete che windows caricherà dei driver.Se il terminale è riconosciuto correttamente da Odin vedrete nel primo campo ID:COM il nome della porta COM su sfondo colorato (il numero della porta com è indifferente).
    Se così non fosse o in caso di problemi provate i seguenti tentativi in sequenza:

    – chiudete Odin e riapritelo
    – staccate il cavo usb e riattaccatelo
    – provate a cambiare porta USB
    – ripetete tutta la procedura dal punto 6 in poi
    – provate a collegarlo ad un’altra porta USB
    – provate a reinstallare i driver usb del vostro Galaxy S

  7. Ora configuriamo Odin per il flash del terminale con il firmware che abbiamo scaricato.
    Cliccate sul campo PDA e scegliete il file con estensione .tar o tar.md5 copiato in precedenza in c:\.
    La seguente figura vi sarà di aiuto.

  8. Controllate che sia tutto OK. Ora potete cliccare sul pulsante Start (il tasto reset serve per cancellare le impostazioni che avete cambiato in Odin).Verranno effettuate delle operazioni che potete vedere nel campo Message e nella prima casella grande in alto. Sul telefono vi comparirà sotto il triangolo giallo una barra azzurra che indica lo stato di avanzamento.

    Alla fine della procedura il telefono verrà riavviato e potete staccare il cavetto usb.

    Se invece la procedura si blocca a lungo su file analysis o su Downloading… do not turn off target staccate il telefono e ripetete la procedura a partire dal punto 8 e in caso di esito ancora negativo dal punto 6.

    Se anche il telefono risulta bloccato provate a tenere premuto per 10 secondi il pulsante di accensione o a staccare la batteria e ripetete dal punto 5.
    Durante il primo avvio non preoccupatevi se il dispositivo rimarrà bloccato a lungo sul logo iniziale. E’ una cosa normale, la procedura di installazione potrebbe impiegare anche più di 10 minuti.

  9. Attenzione: questo punto non è obbligatorio, ma vivamente consigliato per partire con un sistema pulito.
    Effettuare un altro reset completo del dispositivo. Se al punto 4 non l’avete eseguito per conservare i dati allora saltate questo punto anche adesso.

Avviso:
si consiglia di seguire la versione più aggiornata della
presente guida
-LINK-