twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Come costruire un cavo OTG per sfruttare l’USB HOST del Galaxy S2

 

maggiori approfondimenti in Cavo OTG USB: cos’è e come usarlo per collegare ad Android penne usb, hard disk, mouse e tastiere

Un’ interessante caratteristica di cui è dotato nativamente il Samsung Galaxy S2 è quella dell’ USB HOST, funzione  che permette al telefono di poter leggere pendrive usb, hard disk esterni, mouse, tastiere ed  altre periferiche usb .
Per sfruttare l’usb host occorre però un cavo USB OTG (Usb On The Go). In questa guida scritta da bocao verrà descritto come costruirlo da soli in casa.

 

Premessa:  visto il costo irrisorio di un cavo Otg, vale davvero la pena di costruirselo da soli?
Certo se non si vuole perdere tempo o non si ha un minimo di capacità manuale meglio comprarselo.
Dobbiamo però considerare che quello che si trova in commercio spesso non corrisponde a ciò che si cerca.
Uno dei maggiori punti critici di ogni apparecchio elettronico sono soprattutto gli ingressi di connessione alimentazione/dati . Col tempo le pressioni varie o inserimenti forzati che si tentano di fare in questi ingressi porteranno alla rottura del dispositivo proprio in queste parti piuttosto delicate.

Nel caso del Samsung Galaxy SII il pericolo può derivare dallo spinotto micro usb di tipo A con cui sono venduti la maggior parte dei cavi OTG (i più diffusi). Il Galaxy SII supporta il connettore micro usb di tipo B e come vedete dalle figure in basso non sono proprio uguali ed il rischio di rovinare l’ingresso della porta micro usb con il cavo sbagliato è concreto.

Attenzione anche a molti cavi venduti  su ebay e spacciati per compatibili. Spesso prevedono un connettore micro di tipo A limato appositamente per adattarlo all’ingresso del Galaxy  SII. Se la limatura non è perfetta i rischi sono sempre presenti.
Si fa notare inoltre che molte guide sul web prevedono un collegamento errato dei fili, quindi stiamo sempre ben attenti a quello che si fa.

 

Ecco i materiali occorrenti per la costruzione del nostro cavo OTG:

 

  • Alimentatore con spinotto Micro Usb tipo B reperibile in qualsiasi negozio o ambulante cinese. Controllate che l’involucro di plastica dello spinotto possa essere aperto in due parti facilmente e che il connettore entri senza alcuna forzatura nel telefono. Il prezzo si aggira intorno ai 3 euro circa.
  • Un cavetto prolunga usb maschio / femmina. A noi servirà la femmina che utilizzeremo per aggiungerlo allo spinotto Micro Usb Tipo B.
  • Un cutter e una forbice per fili elettrici o una tronchesina.

  • Un saldatore, anche a basso wattaggio, e un po’ di stagno.

  • Per un lavoro fatto bene l’ideale sarebbe di avere anche un po’ di colla a caldo.

 

Procediamo ora con le varie fasi:

 

  1. Prendiamo il cavetto usb maschio femmina e tagliamo la parte femmina lasciando circa 10 cm di filo. Spellare il cavetto. Troveremo 4 fili con i colori standard: bianco, rosso, nero, verde. Spelliamo anche questi perché occorrerà saldarli.
  2. Ora tagliamo anche lo spinotto micro usb B dell’alimentatore.

  3. Tagliamo con un cutter nella parte laterale l’involucro di plastica del connettore in modo da separare le due parti senza danneggiarle e cerchiamo poi di tirare fuori il connettore vero e proprio senza danneggiare i contatti posteriori.
  4. Lo standard dei collegamenti usb è questo.

  5. Noi dovremo effettuare i collegamenti con il saldatore in questo modo:
    – filo rosso con il pin 1
    – filo bianco con il pin 2
    – filo verde con il pin 3
    – filo nero sul pin 4 e 5 uniti da una saldatura

  6. A lavoro finito ricontrollare se per caso vi è una scolatura di stagno o se avete unito i pin in maniera errata.
    Poi mettete un po’ di colla a caldo per far si che i pin fra loro non vadano in corto (importante!).

  7. Una volta terminato richiudete l’involucro. Se non avete la colla a caldo ci si può accontentare del classico nastro isolante nero.

Si ringrazia bocao per la presente guida.

Attenzione!
Tutti i diritti appartengono ai rispettivi proprietari.

maggiori approfondimenti in Cavo OTG USB: cos’è e come usarlo per collegare ad Android penne usb, hard disk, mouse e tastiere

  10 Responses to “Come costruire un cavo OTG per sfruttare l’USB HOST del Galaxy S2”

  1. Gazie mille per la guida 🙂 !!!

  2. Orco boia non provate a disassemblare il connettore di un cavo nokia originale…. Mannaggia la mannaggia e che l'hanno chiuso dentro un reattore nucleare…… ^__^

  3. ho fatto esattamente come l'hai descritto ma il telefono non mi vede nessuna periferica che ci collego.

  4. ma un adattatore micro usb – usb va bene lo stesso? io a casa ne ho 1 ma non capisco il xke non riesco a far leggere tastiera e/o mouse mentre le pen drive le legge benissimo!

  5. Ma non sarebbe piu semplice usare un connettore usb femmina femmina cosi non si rovina il cavo e si puo usare anche per la sua funzione originale?

  6. Considerato che ormai un cavetto OTG micro usb —-> USB femmina, su ebay si compra a 1.60€ spedizione compresa, non ha più senso fabbricarlo.

  7. Sono due cose diverse, altrimenti non avrebbe avuto senso fare tutto questa cosa. Chissà chi sono quei geni che ti hanno votato il commento.

  8. No, le connessioni non sono uguali.