twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mar 032013
 

 

Continuiamo la nostra serie di post dedicati all’argomento batteria elencando le principali cause che vanno ad intaccare i consumi del nostro telefono.

cause-problema-batteria

Prima di proseguire vi consigliamo la lettura dell’articolo Il problema della batteria, un vero tormento per i possessori di uno smartphone.

 

 

Connessione Dati Operatore

batteria-3g

Il principale problema del consumo della batteria è dato dall’utilizzo della connessione internet effettuata tramite la rete dell’operatore telefonico.

Mentre una connessione di tipo WiFi può essere lasciata attiva anche tutto il giorno senza causare particolari conseguenze negative, con quella 3G bastano solamente poche ore di collegamento per ritrovarsi con un livello di batteria addirittura dimezzato.

La situazione peggiora notevolmente se utilizziamo applicazioni che richiedono sempre un continuo accesso alla rete, come ad esempio avviene nel caso di Skype, Whatsapp o altre app di messaggistica.
Stesso discorso per i servizi basati sulla tecnologia push.

Possibili soluzioni:
Se proprio non è possibile agganciarsi ad una rete WiFi e si vuole evitare di accendere e spegnere manualmente la connessione dati, una soluzione in grado di limitare i danni potrebbe essere quella di far gestire il 3G ad applicazioni capaci di attivarlo in automatico solo per determinati intervalli di tempo.

 

Applicazioni installate

consumo-batteria-app

Più che dal loro numero, la principale minaccia all’autonomia della batteria deriva da applicazioni per android poco ottimizzate.
Spesso in questa categoria troviamo proprio quelle più diffuse tra gli utenti, come ad esempio le app di Facebook e Whatsapp.
Considerando che la maggior parte di queste sfruttano anche una connessione internet, il disastro è assicurato.

Contribuiscono a gravare sull’autonomia anche eventuali programmi o mod installate che rendono il sistema instabile .

Possibili soluzioni:
E’ difficile rinunciare alle nostre app preferite, ma si potrebbero limitare i danni disinstallando tutte quelle che causano problemi di stabilità o che non usiamo mai.
Evitare anche di usare task killer o altro software che interviene sulla ram in maniera aggressiva.
In questo caso infatti il rimedio potrebbe essere peggiore del male.

 

Schermo

Super Amoled HD Plus

Con il passare degli anni gli schermi degli smartphone, soprattutto quelli dei top di gamma della Samsung, sono diventati sempre più grandi.
Questo comporta inevitabilmente anche un aumento del consumo di energia.

Possibili soluzioni:
Per preservare al massimo la batteria quando lo schermo è acceso, è consigliabile disattivare la luminosità automatica e regolarla manualmente ad un livello più basso.
Una soluzione che porta dei benefici soprattutto se le condizioni di luce ambientali variano di frequente e costringono il sensore del telefono a lavorare di più.

 

Versione software

versioni-android

E’ davvero difficile che una nuova release di android o una nuova versione di un firmware da sola possa causare una variazione di consumo che vada addirittura oltre il 10%.

Solitamente la causa è da ricercare in possibili conflitti dovuti alle applicazioni installate o una procedura di upgrade non terminata in maniera corretta.

Ne sono la prova vari pareri molto discordanti fra loro che si leggono solitamente in occasione di ogni nuovo aggiornamento e che portano quindi ad escludere un problema a livello di firmware (cosa peraltro capitata una sola volta con i Galaxy S2 italiani).

Le variazioni di consumo potrebbero dipendere da una versione modem differente, ma anche in questo caso non sono mai così determinanti.

Possibili soluzioni:
In caso di problemi con un nuovo aggiornamento, consigliamo di effettuare un hard reset per  partire da una situazione veramente pulita.
Controllare inoltre che le cause dei consumi anomali non siano dovute ad app installate non pienamente compatibili con la nuova versione software.
Infine se il problema rimane, suggeriamo di provare ad utilizzare anche un modem differente.