twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Feb 262015
 

La TouchWiz lagga veramente ed è davvero così lenta se confrontata con l’interfaccia originale di android come i detrattori dei Samsung Galaxy amano sostenere?

Per scoprirlo la redazione di Phonearena ha messo a punto una serie di test basati sul particolare benchmark GameBench e vari script creati tramite l’app RepetiTouch per cercare di misurare in maniera quanto più obiettiva possibile le prestazioni della TouchWiz del Note 4 e quella dell’interfaccia del Nexus 6, il tutto in varie condizioni di utilizzo.

Entrambi i dispositivi sono stati configurati con la stessa release di Lollipop (la 5.0.1), le stesse applicazioni, sfondi e widget.

note-4-nexus-6

Nella prima tabella troviamo i risultati relativi ai FPS (frame per secondo) raggiunti dai due smartphone durante l’utilizzo di determinate applicazioni.
In particolare i numeri della seguente immagine si riferiscono ai valori mediani rilevati durante le ripetizioni dei test (a sinistra quelli del Note 4 e a destra quelli del Nexus 6, il valore più alto è quello migliore).

test-lag-touchwiz-android3

La seconda immagine invece mostra in misura percentuale quanti dei valori rilevati corrispondono alla media, quindi più questa è bassa e più sono le probabilità che l’utente possa notare il calo di prestazioni (a sinistra quelli del Note 4 e a destra quelli del Nexus 6, il valore più alto è quello migliore).

test-lag-touchwiz-android2

Da come si può vedere la TouchWiz del Note 4 riesce a tenere perfettamente testa all’interfaccia stock di Android, fatta eccezione per l’app calcolatrice e la galleria immagini Samsung che abbassano notevolmente la media.

Da notare come nei test del browser nessuno dei due riesce ad ottenere un risultato positivo.

Nella seconda prova viene analizzato il tempo di caricamento delle app, sia appena dopo il riavvio (Cold) sia quando si trovano già caricate nella memoria (Hot).
I valori time-to-homescreen si riferiscono invece al tempo necessario per richiudere le app e ritornare alla homescreen.

i valori più bassi sono migliori
test-lag-touchwiz-android

Da come si può vedere qui la TouchWiz riesce a fare meglio dell’android stock in quasi tutte le situazioni a freddo.
Quando invece le app vengono richiamate dalla memoria i tempi registrati pur essendo in linea con i precedenti sono notevolmente inferiori a quelli dell’interfaccia Google.

 

Certamente non è facile analizzare in maniera scientifica le prestazioni di un’interfaccia, anche perché molto spesso i risultati possono variare in base alla configurazione o al modo di utilizzo.
In ogni caso chi ha posseduto veramente tutti i modelli della serie Galaxy S non può non avere notato i notevoli miglioramenti compiuti dalla Samsung con la sua interfaccia TouchWiz nel corso degli anni.

Siete d’accordo con noi?

 

articolo completo in lingua inglese su phonearena.com