twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ott 232014
 

Tra i primi “migliori consigli” che si possono trovare nelle varie guide presenti sul web che promettono di aiutare a prolungare la durata della batteria c’è quello di disabilitare il collegamento wifi.

Ma davvero una connessione wireless può arrivare ad incidere così tanto sui consumi generali di un telefono android?

consumo-batteria-android-wifi

Per risolvere definitivamente il dubbio abbiamo ripetuto più volte una serie di semplici test.

Dopo aver preso uno smartphone come il Galaxy S3 con una configurazione di fabbrica abbiamo cercato prima di rilevare nell’arco delle 12 ore il consumo del telefono in una situazione di standby con il modulo wifi completamente spento.

consumo-wifi-gs3-0 consumo-wifi-gs3-1

E in questo caso il consumo di base si è sempre mantenuto intorno al 3%.
La stessa prova eseguita questa volta con la rete wireless sempre agganciata ad una connessione internet attiva ha portato invece ad un consumo dell’14%.

consumo-wifi-gs3-2 consumo-wifi-gs3-3

Quindi in un periodo di tempo di circa 12 ore la connessione wifi da sola ha inciso solamente per l’11% sulla durata complessiva della batteria, quasi un punto percentuale per ogni ora.

E cosa accade invece se si lascia il modulo WiFi attivo quando però non è presente alcuna rete wireless?

wifi-disattivo

In questo caso il consumo corrisponde quasi a quello del telefono in standby (soltanto l’1-2% in più), segno che la scansione delle reti non ha effetti particolarmente negativi sulla batteria.

consumo-wifi-scollegato (2) consumo-wifi-scollegato (1)

Anche se quelle da noi effettuato non è altro che un semplicissimo test, i risultati alla fine si sono dimostrati esattamente in linea con quelli che abbiamo da sempre riscontrato con tutti i telefoni android da noi posseduti, indipendentemente dalla configurazione software utilizzata.

E’ evidente quindi che spegnere il modulo wifi o installare applicazioni che lo fanno per noi non apporta alcun beneficio particolare, proprio come l’abitudine di spegnere il telefono anziché metterlo in modalità aereo.

 

articoli correlati sull’argomento batteria:
– Come si comporta la batteria di un Galaxy senza la personalizzazione TouchWiz Samsung?
– Il problema della batteria, un vero tormento per i possessori di uno smartphone
– Problema consumo batteria? Ma qual è la vera causa?

 

  • swdwdwf

    aggiungo che se il wifi è collegato il telefono si sincronizza con google, samsung e company, quindi consuma energia per via della sincronizzazione attiva.
    per questo se non c’erano wifi disponibili ha consumato meno 😉

    • Si certo, qui abbiamo però cercato di isolare il più possibile il consumo da collegamento wifi evitando tutti gli altri fattori come la sincronizzazione.

      Se non ci sono app scritte male anche su un telefono mai resettato e con centinaia di app e servizi vari il consumo wifi si mantiene su valori irrisori, circa il 5-6% in più di quello citato nell’articolo.

    • giuseppe

      Leggendo un po tutti i commenti vorrei alcuni chiarimenti:
      se attivo il wifi ed ho la connessione dati attivata quest’ultima consuma batteria? Tenendo attivo il wifi anche se non ho reti conosciute a cui posso collegarmi mi consuma batteria? Conviene spegnere la scansione delle reti wifi che aiutano a ricercare la posizione? Ultimo dubbio….conviene lasciare collegato il wifi o la connessione dati quando il telefono è in standby (il consumo dati per me è irrilevante, visto che al massimo puo arrivare qualche messaggio di whatsapp…) e con Tasker posso tranquillamente attivare il wifi in automatico non appena accendo il display.

  • stambeccuccio

    Assolutamente d’accordo con le considerazioni fatte nell’articolo.
    Da una mia prova empirica e speditiva, quello che consuma molta batteria è il collegamento dati alla rete LTE, soprattutto se ballerina.. non è il collegamento WiFi.

    Se uno è sotto copertura WiFi ho constatato che conviene disabilitare la connessione dati che è quella che ciuccia più batteria.

    In conclusione: il WiFi consuma meno batteria della connessione dati mobile.

    • Poi pubblicheremo anche altri test con i vari lte, 3g e 2g.

    • Marco

      Ma lo spegnimento della connessione dati mobile avviene in automatico quando ci si collega in wifi? Perchè da quel che vedo l’icona del 3g nella barra delle notifiche scompare quando si usa il wifi…sai dirmi niente a riguardo?

    • fidaleo

      Sotto wifi la connessione 3G/LTE viene disattivata automaticamente, e non ci sarebbe motivo perchè non avvenga ciò, in quanto tutto il traffico internet viaggia in wifi; facilmente verificabile con un programma che monitorizza lo stato dei servizi attivi sul telefono o uno che conta i byte scambiati in rete. Unica eccezione: la modalità “Download booster” sui nuovi Galaxy, che sommano la banda wifi a quella 3G/LTE per aumentare la velocità di scaricamento dati. Va abilitata appositamente per tenere aperti contemporaneamente entrambi i canali, altrimenti vale quanto ho detto all’inizio.

    • Marco

      Esaustivo 🙂 grazie mille per i chiarimenti.

  • valerio

    essendo uno psicopatico da consumo batteria(il massimo che sono arrivato è stato 3 giorni prima di ricaricare, prmetto che lo uso molto per lavoro), quando si aggancia ad una rete wifi, passa in automatico in 2G, quando si stacca torna in 3G/LTE.
    Secondo la mia esperienza personale il consiglio che do è che se avete a disposizione una rete wifi, collegate sempre il telefono in wifi escludendo i dati mobili.

    • stambeccuccio

      Assolutamente sì.

    • andrea fava

      qualunque smartphone tu abbia per fare durare la batteria tre giorni vuol dire che l’hai usato al massimo due ore al giorno. Quindi non lo hai usato una cippa. Con una batteria stock sfido chiunque a passare le sei ore di schermo con luminosità al minimo, ed essendo un telefono touch se lo usi lo schermo è acceso, se ci fai tre giorni ad usarlo senza sfiorare lo schermo o non lo usi o sei uno stregone. Scritto da uno che il cell lo ricarica la terza volta in un giorno prima di andare a letto, dopo averlo usato per davvero.

    • stambeccuccio

      Quoto nel senso che il mio utilizzo comporta un max di 3 ore e 45 minuti con luminosità schermo NON al massimo..
      allego screenshot

    • andrea fava

      per me è uguale, con qualche rom sono arrivato a cinque ore di schermo ma senza esagerare con media e fotocamera e luminosità a zero se non sbaglio era la hassan rom per galaxy s2.

    • Valerio

      Ho tutte app inverse in bianco e nero(Facebook, whatsapp+, Gmail, maps…). Ho le mini gapps, tutti i processi invasivi bloccati tramite autostart, dialer in bianco e nero, rom ciano 11 modificata da danvdh(non ricordo bene il nick) mi va in 2g e 3g in piena autonomia… Il GPS lo usa solo e soltanto il navigatore o all’occorrenza cerberus… Se vuoi ti do qualche dritta per il tuo 😉

    • andrea fava

      va bene manda le dritte. E manda anche qualche screenshoot VERO con almeno 10 ore di schermo. In tre giorni 10 ore le faccio se lo uso poco. Continuo ad essere scettico

  • meltek

    Assolutamente d’accordo anche io spegnere il Wifi è assolutamente inutile se fatto per risparmiare e installare un’app per farlo alla fine fa consumare soltanto di più.

  • Con configurazioni di fabbrica, ok. Il punto è che nessuno lo usa con le configurazioni di fabbrica (ovviamente parlo di utenti di smartphone che sanno cos’è uno smartphone e quale sia la differenza con un cellulare, requisito non necessariamente soddisfatto…). Il problema è che programmi come Whatsapp, Facebook, Google+, Dropbox, ecc. una volta trovata la connessione Wifi attiva, interrogano periodicamente i server, cosa che non fanno staccando la Wifi. Il consumo della batteria in quel caso cambia drasticamente. E non è il caso di impazzire tra le impostazioni, per cambiare la frequenza di polling, app per app, perchè avrebbe l’antipatico effetto collaterale di renderle poco “reattive” quando invece lo desideriamo. Modalità aereo, e tutto si risolve! Molto più pratico ed efficiente, imo! 😉

    • Si sicuramente, ma l’obiettivo era solo quello di misurare i consumi della sola connessione wifi.
      Se hai app del genere e sono una priorità per te non puoi fare a meno di tenere il telefono sempre collegato ad internet, wifi presente o meno.

    • Tersicore1976

      Scusate, ma le applicazioni fino a Kitkat “non sanno se c’è una connessione attiva o no”, nel senso che “periodicamente si risvegliano lo stesso” e provano a contattare il “loro server”…? Non è una novità di Lollipop il fatto che il SO impedirà appunto a queste app di risvegliarsi quando non c’è nessuna connessione, e gli darà via libera a interrogare il server quando invece c’è “connessione”…? Il consumo non è tanto nella connessione vera a propria e lo scaricamento dei dati, ma il fatto che si risvegliano, quindi si attivano, facendo lavorare il processore… Strano che quindi senza connessione attiva, consumino meno… Non sto dicendo che non è vero, vorrei solo capire perché hanno presentato (se è vera) questa novità di Lollipop che dovrebbe poi far parte del Progetto Volta (per risparmiare batteria), se in verità un’app senza connessione non cerca di interrogare il loro server…

    • CarloX

      Mi sembra strana questa cosa perché altrimenti fino ad oggi te ne saresti accorto sicuramente… hai qualche riferimento più preciso?

    • Tersicore1976

      Io sono rimasto ai “Rumors” in merito a Lollipop, quindi ho tratto le conclusione facendo un ragionamento inverso. Dicevano che su 5.0 ci sarebbe stata appunto una finzione per cui le app, in caso di connessione assente non si sarebbe risvegliate per cercare di connettersi ad un server che di fatto sarebbe stato irraggiungibile, con relativo dispendio di risorse… quindi ragionando alla rovescia, le app oggi si sveglierebbero ogni “tot minuti” per cercare il loro server…

  • Luciano

    Galaxy s3 di vecchia generazione??? Ma stiamo scherzando??

    • Giannetto77

      Stiamo al 5 fa un po te!?!?

    • Ma551m0

      Già. ma… appena esci dal Negozio anche con uno di Ultima generazione è già considerato “vecchio”. Triste, ma è così.

    • FoX

      ma vecchia generazione non significa che non è valido
      poi siamo al 5 e prima c’è stato il 4, mica possiamo considerarlo ancora nuovo (tra l’altro non è neanche più in commercio)

    • Tersicore1976

      Forse intendevano l’S3 “Classico”, quindi non quello nuovo (Neo) con 1.5 Gb di RAM… Tutto qui… Se io devo ingoiare il fatto che il Note 3 è vecchio perché da 10 giorni c’è il Note 4, perché non deve essere vecchio un S3, visto che siamo quasi all’S6? 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  • Fabio

    Dove lavoro ci sono decine di access point, quindi succede che il telefono “sente” varie reti con lo stesso SSID. Il consumo è molto superiore a quanto scritto nell’articolo, mentre a casa con un solo AP è trascurabile.
    Avendo un Galaxy S2 ricordo che questo problema non si verificava con Android 2.3.6

    • CarloX

      Il telefono passa ad altri AP solo quando il segnale è debole altrimenti non inizia neanche la ricerca.
      Ma credete davvero che i programmatori di Google sono solamente dei nerd di 15 anni?
      E tra l’altro hai mai provato a disabilitare nelle impostazioni avanzate del Wifi “consenti sempre scansione”? Serve proprio a questo!

    • Fabio

      Certo, da circa 3 anni. Ma il telefono continua a fare la scansione ugualmente. E’ un bug o se vogliamo una caratteristica che in alcune ROM cucinate è stato corretto a monte a livello di kernel. Evidentemente non è ritenuto un dettaglio importante da quelli di Samsung e Google.

    • CarloX

      Ah ok, allora deve essere un bug di Samsung sul Galaxy S2 che purtroppo si è fermato alla 4.1.2.
      Ma diciamo che non è un comportamento normale per android.

  • Valter

    buonasera, ho installato sul mio s4 questa rom eudemony basata su 4.4.4 stile alpha.
    Non riesco ad attivare il wifi, potete darmi una mano?
    grazie

    • andrea fava

      ho letto un po’ di post su xda, sembra che tu sia l’unico. Ci sono due versioni una slim e una full, prova a cambiare. Oppure puoi fare un restore e vedere se funziona tutto e poi riflashare la rom eudemony

    • Valter

      ho risolto con wipe reset. grazie

  • lc

    S 3 vecchia generazione? ma fatti curare. Poi che prove del c..fate in ufficio con tutte le reti che vede si mangia la batteria e ho un s5 di stravecchia generazione

    • CarloX

      E’ inutile parlare di queste cose tanto c’è sempre chi difenderà i soliti luoghi comuni.
      Ora mi spiegate se il cellulare ha già stabilito la connessione ad una rete come fa a consumare la batteria nella ricerca di altre reti. Diventerà di sicuro un nuovo mantra.
      I MISTERI DEGLI ANDROIDIANI

    • andrea55

      Chi ha detto questo? Quando il wifi è collegato non farà la scansione delle reti, vero, ma scambierà continuamente dati con la rete al quale è collegato consumando inevitabilmente più batteria.

      Sono contento che abbiate tirato fuori il buon vecchio s3 ed è ancora un dispositivo di tutto rispetto

  • michele

    nessuno di voi ha mai posseduto un palmare con il vecchio windows mobile? li bastavano solamente un paio di scansioni per metterti a terra la batteria
    dalle mie esperienze (iphone incluso) android è l’unico che non comporta cali drastici sotto wifi

  • Tersicore1976

    Scusate, c’è sempre quella opzione “Tradotto e resa Misteriosa” dai “tecnici Samsung” => WI-FI in standby: Sempre-Solo quando collegato-Mai (aumenta l’uso della connessione dati).
    Di fatto come andrebbe “letto”? Alla rovescia di come appare? Di default è “Sempre”, quindi vuol dire che il Modulo Wi-fi rimane attivo anche se il telefono è in Stop, giusto? Visto che la voce opposta “Mai”, sta a significare, per quello che appare tra parentesi, che si spegne e mi rimane la connessione dati da cui scaricare…
    In inglese compare: Keep WI-Fi on during sleep… dal mio poco inglese vorrebbe dire: “Tenere WI-FI “attivo” durante lo stop”… Sempre-Solo se connesso-Mai… Se scelgo la prima, anche in Stop posso scaricare dati (magari sto scaricando una mappa)?? Mentre cosa accade con la seconda opzione se mi allontano da una connessione e la “perdo”? Lui si disconnette e non si attiva fino a quando non lo risveglio? Ma in quel caso cosa farebbe? Cercherebbe da solo una rete? Nell’ultimo caso: si spegnerebbe e userebbe solo la connessione dati… Ma ancora, per farlo riconnettere? Non è che è appunto durante la scansione che consuma di più…? Quindi di default il modulo è attivo anche in stop ma non fa nessuna scansione?
    Io ho provato a metterlo in stop sia con la prima che ultima voce… Ha scaricato sempre la mail in PUSH via Wi-FI… Forse è diverso per Gmail?

    • stambeccuccio

      LOL ☺

    • STRA-LOL
      E’ una traduzione talmente pessima che mette dubbi a chiunque, un po’ come quella della vecchia app del play store riguardo ai collegamenti da inserire in automatico nella home (se non sbaglio usavano addirittura la parola widget)

    • Alessandro

      Bagli a dire che è pessima…… la traduzione è completamente errata e significa il contrario! Roba da class action…..XD

    • Andrea Biagini

      Purtroppo è un problema di traduzione che non è mai stato corretto e che sembra un responso della Pizia (in stile ibis redibis non morieris in bello 😉 Il menu, nella versione italiana, si intitola: “Wi-Fi” in stand-by”.
      Se all’interno di un menu chiamato così tu offri l’opzione “sempre” il significato non può che essere “sempre in stand-by” visto che l’italiano, fino a prova contraria, riferisce l’avverbio al sostantivo cui è relazionato (o che è perlomeno citato). A riprova di quanto dico basta prendere la versione inglese: il menu infatti, nella lingua della perfida Albione, si intitola “Keep Wi-Fi on during sleep” e, logicamente, (in questo caso) i nomi delle alternative sono”Always”, “Only when plugged in”, “Never (increase data usage)”. In inglese ha senso perché c’è quel “on” e lo avrebbe anche in italiano, se fosse tradotto decentemente, per esempio”. Mantieni il Wi-Fi acceso in modalità sleep”, a questo punto sì che sarebbe logico e comprensibile proporre come alternativa ” Sempre” ecc.

    • Alessandro

      Grazie un milione….. finalmente mettendo la lingua inglese ho capito dopo anni di ricerche invane, la reale funzione d quella opzione mal tradotta! Sai che ho fatto ora? impostato lingua inglese e addio italiano…. era da tempo che mi girava in testa di farlo x migliorar ulteriormente il mio inglese. QUESTA TRADUZIONE FATTA DA CANI MI HA CONVINTO A FARE IL SALTO…..addio lingua italiana d ora in poi su smartphones.

  • Tersicore1976

    Comunque ora mi aspetto la prova delle prove: quanto incide sulla batteria avere una segnale pieno, ed un segnale di scarsa qualità? 🙂 Uno StandBy cella che mi consuma il 19% con quelli della 3, mi sembra un tantino esagerato… Magari al prossimo ciclo di ricarica lo blocco su Tim e vedo che succede… anche se comunque una mezza idea già l’ho: rimane sempre a fianco del Note 2014 che ha SIM TIM, e si equilibrano a vicenda… In ufficio ho piene tacche con il Note 3 e meno con il 2014, a casa in camera è l’inverso… Forse dovrei passare a Vodafone? 🙂

    • Sarebbe più facile con un’app in grado di incrociare questi dati, proverò a cercare qualcosa.

    • Non è apprezzabile, avresti una scheda in umts contro una scheda in EDGE o GPRS… i consumi sono differenti. Prova piuttosto una scheda tim in umts. Se ti può essere utile OpenSignal fa un confronto fra le coperture offerte dai vari operatori nella tua zona. Da me la 3 va benissimo ad esempio e sopra c’è solo la Tim…. Vodafone è la peggiore qui…

  • franky29

    Quella che consuma batteria al wifi è la stabilità della connessione più è stabile quando è connesso meno consuma, più la connessione è instabile e cambia “tacche” più consuma provato da me😊

  • LucaS2

    Ovvio che le connessioni consumano più che tenerle spente.
    Sarebbe interessate un confronto dei consumi tra wifi e 3g anche se so già la risposta che il wifi consuma nettamente meno.

  • Piranja

    Provate a disinstallare Whatsapp e/o similari…la batteria sembra durare il doppio…!!!