twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Giu 092015
 

Non è di certo un mistero che le novità apportate da Google con Lollipopnon siano piaciute proprio a tutti, anzi in più di un’occasione sono stati i vari produttori a dover intervenire sul codice per apportare i dovuti cambiamenti e accontentare così i loro utenti.

E probabilmente molte cose non devono essere piaciute neanche alla stessa società di Mountain View, visto che nell’ultima versione Android M da poco presentata sono diversi i cambiamenti che appaiono come dei veri e propri passi indietro rispetto alla filosofia adottata ai tempi di Android L.

Tra questi vogliamo citare in particolare il ritorno alla vecchia e classica “modalità silenziosa” (vedi approfondimento), che in Android M per ora è presente con il nome “Solo sveglie” (non si può avere tutto…).

android m modalita silenziosa

Inoltre ora potrà essere nuovamente attivata direttamente tramite il pulsante del volume, proprio come avveniva fino a KitKat.

android m modalita silenziosa volume

Novità anche per la funzionalità Priorità/Interruzioni di Lollipop, resa finalmente un po’ più comprensibile visto che tutt’oggi sono ancora in tanti che cercano di capire il suo corretto funzionamento.
E cosa importante ora è stata rinominata nel più logico termine “Non disturbare“, proprio come ha sempre fatto la Samsung da quando l’ha introdotta sui Galaxy.

android m non disturbare

Piccolo passi indietro anche per quanto riguarda la grafica di Lollipop basata su sfondi bianchi.
Come abbiamo già visto su Android M è nascosta un’impostazione che permette di avere un’interfaccia con sfondo totalmente scuro.

android-m-grafica-scura

Molto più importanti invece i cambiamenti che riguardano il consumo della batteria, con alcune misure come Doze e l’App Standby, decisamente più radicali rispetto a quelli previsti a suo tempo con il Project Volta.

Peccato solo che per avere tutto questo ci sarà sui dispositivi non Nexus ci sarà ancora da attendere parecchio tempo.

 

qui tutte le novità su Android M

  • Luca

    Io intanto torno a 4.4.2….lollipop non serve a na cippa

    • stambeccuccio

      LOL . QUOTO. xD

  • Francesco

    Il bello è che certe cagate potrebbero essere evitate sfruttando gli appassionati come beta tester (e non gli utenti finali)

    • Emauele

      hai ragione. io metto sempre sfondi neri. e lolliop com quei menu bianchi….

  • Mario1996

    Accidenti… Se Samsung lo rilasciasse per il Note 3 sarei veramente felice… Finalmente sfondi scuri accidenti…

  • virtual

    Se bastasse aspettare, sarebbe già qualcosa. E invece c’è sempre il rischio che il proprio Galaxy preferito – dopo tanto attendere – non venga aggiornato dalla casa madre.

    Lo vedremo su S5 e Note 4?

  • Mirko

    Non capisco come fa un colosso come Google a fare errori così grossolani. Dalla rimozione dei privilegi di scrittura sulla micro SD di KitKat agli innumerevoli difetti di Lollipop… E’ assurdo che a volte devono essere i produttori di device a doverci mettere “una pezza” con le loro personalizzazioni.

    • Antonio Gianfreda

      è facile parlare così. ma hai una minima idea di cosa significa programmare un SO? tra tutte quelle righe di codice purtroppo qualcosa sfugge. anche loro sono umani e in più nonostante l’enorme lavoro viene fornito gratuitamente. nonostante ciò siete anche capaci a lamentarvi e a chiedere sempre più stronzate che non servono a nulla. se non vi sta bene qualcosa i sorgenti di android sono a vostra disposizione…fate voi le modifiche!

    • Willy Gardiol

      Guarda che non sono errori di codice…
      sono errori a livello di design…
      Gli errori di codice si perdonano poco (q&a, testing ecc?)…
      ma gli errori di design sono ben poco scusabili, soprattutto se così radicali!
      (i sorgenti saranno a disposizione, ma Google non fa backporting dai sorgenti pubblici, quindi è perfettamente inutile “correggerli” sempre che si possa essendo un problema di design)

    • Mirko

      Quoto in pieno!

    • Giovanni Priolo

      Infatti l’utente a cui hai risposto non parlava di errori di codice

    • Mirko

      Sono uno sviluppatore Android quindi ho una minima idea di cosa significhi sviluppare un OS (molto minima e lo dico con cognizione).
      Ma non ho affatto parlato di errori o bug.
      Mi riferisco a discutibili scelte di design (sottolineo discutibili, ognuno è libero di esprimere un parere).
      Mi riferisco a funzionalità che sono state tolte in nome della sicurezza come per esempio la scrittura su micro-sd, la gestione dei messaggi sms del telefono, la possibilità di accensione/spegnimento di alcune interfacce, etc.
      Tutte cose che davano la libertà agli sviluppatori di creare app utili, anzi utilissime che con KitKat/Lollipop non funzionano più e non ha più senso crearle. La “sicurezza” , secondo me, non si ottiene esasperando le restrizioni di un OS che nasce libero e open.

  • rrega53

    Da chi ha creato un SO che cancella l’orario invio sms con l’orario ricezione non mi aspetto niente di geniale.

    • floriano

      è vero, infatti ho dovuto mettere un app per risolvere questo, comincio a credere che la grande diffusione di android sia merito soprattutto dei demeriti altrui…

    • rrega53

      Non esistono più app che risolvono con lollypop !!

  • floriano

    gli pseudo progettisti di google non sono un granchè, nel mio cellulare infatti quando posso uso applicazioni esterne…..

    chissà a quale pseudo manager è venuto in mente di copiare il bianco di ios, copiare i difetti dei concorrenti è sintomo di mediocrità….

  • stambeccuccio

    Già si sapeva che Lolliflop è un sistema operativo transizionale.