twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ago 282015
 

Uno dei principali cambiamenti introdotti da Google su Android con la prossima versione Android 6 Marshmallow riguarda il sistema dei permessi delle app, che finalmente diventerà molto più intelligente e soprattutto utile rispetto a quello attuale.

Come vi avevamo già accennato Android 6 prevederà al suo interno un apposito menù da dove l’utente per ogni applicazione installata potrà attivare o disattivare l’accesso a ogni risorsa del telefono (es. rubrica, fotocamera, posizione, microfono, ecc…).

app permissi android m

Una sorta quindi di App Ops di Android 4.3, ma questa volta abilitata a tutti.

Un altra novità ancora più importante e che è la stessa Google a spiegare è quella del Runtime Permissions.
Fino ad oggi su android le app costringevano l’utente a leggere durante la fase iniziale di installazione una lunga lista dei permessi richiesti (spesso ignorata), concedendo soltanto la possibilità di interrompere o meno l’intera procedura.

permessi app play store

Il nuovo sistema previsto da Android 6 invece consentirà all’utente di conoscere i permessi richiesti anche quando l’app ne avrà effettivamente bisogno e attraverso un popup interattivo di scegliere se bloccare solo l’accesso a quella determinata risorsa anziché a tutto (il menù comparirà solo la prima volta).

runtime permission android 6

Un bel passo avanti che speriamo di vedere presto anche sui Galaxy della Samsung.