twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ott 202014
 

Come i nostri lettori sapranno qualche giorno fa Google ha ufficializzato una nuova versione del sistema operativo Android, probabilmente l’aggiornamento più imponente tra tutti quelli rilasciati negli ultimi anni.

Il suo nome è Android Lollipop ed il numero di release è il 5.0.

Alcune novità erano già state in parte anticipate durante il Google I/O 2014 di giugno (allora il nome provvisorio dato al progetto era Android L), ma i cambiamenti presenti all’interno in realtà sono molti di più.

Di seguito cercheremo di offrirvi una breve panoramica di quelli più importanti e resi noti dalla stessa Google sul suo sito, ma torneremo ad aggiornare la seguente lista non appena trapeleranno ulteriori nuove funzionalità o caratteristiche.

android-5.0-lollipop

Material Design

Il cambiamento più visibile è sicuramente quello che riguarda la parte grafica, completamente ridisegnata rispetto a quella attuale che risale addirittura ai tempi di Jelly Bean.
Lo stile è moderno, completamente flat e ricco di colori.
Le linee guida che la descrivono sono molto specifiche e prendono il nome di Material Design.

 

Notifiche

Uno dei principali miglioramenti apportati da Android Lollipop è quello relativo al sistema di notifiche:

  • vedere e rispondere ad un messaggio direttamente dalla lockscreen, con la possibilità di nascondere le informazioni sensibili da occhi indiscreti
  • per evitare possibili seccature l’utente può utilizzare la modalità priorità, che permette al telefono di notificare solamente le telefonate o messaggi provenienti da determinati contatti
  • grazie al nuovo popup interattivo delle notifiche l’utente potrà scegliere se continuare ad utilizzare l’app in primo piano o passare subito all’app che ha generato la notifica
  • maggiore controllo sulle notifiche delle singole applicazioni, con possibilità di definire delle priorità o impedire del tutto che vengano generate
  • sistema di catalogazione delle notifiche più intelligente, basato sul mittente o sul tipo di comunicazione

 

Batteria

Android Lollipop introduce una serie di misure che permettono di prolungare la durata della batteria e di avere statistiche più precise.
Tra queste troviamo:

  • modalità di risparmio energetico per assicurare oltre 90 minuti di autonomia in più
  • visualizzazione del tempo stimato necessario per una ricarica completa quando il caricabatteria è collegato
  • visualizzazione del tempo rimanente prima che sia necessario ricaricare nuovamente il dispositivo

batteria-android-5.0

 

Sicurezza

  • i nuovi dispositivi con la versione Lollipop preinstallata avranno la crittografia già attivata di default
  • le policy di sicurezza del modulo SeLinux verranno impostate su enforcing (il massimo livello di protezine) per tutte le app
  • funzione Smart Lock che permette di sbloccare lo smartphone o tablet con un dispositivo collegato via bluetooth (es. smartwatch)

 

Condivisione telefono con altri

  • Lollipop porterà la modalità multi utente anche sugli smartphone, facendo in modo che chiunque possa accedere alla propria rubrica, messaggi o altri dati semplicemente loggandosi su qualunque altro telefono (ma solo se con Android 5.0).
  • prevista la modalità Ospite per chi volesse prestare temporaneamente lo smartphone o tablet ad altre persone
  • grazie alla funzione Screen Pinning potremo bloccare il telefono su una specifica applicazione, in modo che altri lo possano usare senza accedere alle altre schermate (es. per una telefonata)

multi-utente-android-lollipo

 

Connettività

  • switch tra le reti migliorato, evitando possibili rischi di interruzione quando si passa dal wifi di casa alla rete dati del cellulare
  • migliorata la selezione delle reti wifi, permettendo l’aggancio solo se c’è un collegamento internet verificato
  • migliorato dal punto di vista energetico lo scanning dei dispositivi bluetooth

 

Prestazioni

Android 5.0 dovrebbe portare maggiore velocità e fluidità all’intero sistema, grazie in particolare a:

  • supporto runtime ART in grado di aumentare le performance di 4 volte rispetto al runtime Dalvik (utilizzato fino ad oggi su tutti gli Android), garantire maggiore fluidità anche alle interfacce grafiche più complesse e infine di migliorare l’esecuzione dei processi in multitasking
  • supporto ai 64 bit per tutti i futuri telefoni che verranno abilitati a tale tecnologia

 

Procedura configurazione iniziale

Alcuni miglioramenti apportati da Google riguardano anche la procedura di configurazione iniziale del telefono:

  • con Android Lollipop ci sarà la possibilità di scegliere nel dettaglio quali applicazioni ripristinare tra quelle installate nei precedenti telefoni
  • la tecnologia Tap & Go permetterà di trasferire via NFC e Bluetooth alcune informazioni da un telefono all’altro

 

Varie 

  • Android 5.0 supporterà nativamente le gesture a schermo spento, come ad esempio quella che permette di sbloccare il telefono con un doppio tap sul display (ma solo se supportato dall’hardware)
  • alcune voci del menù impostazioni riorganizzate
  • nuovi comandi accessibilità
  • miglioramenti alla parte multimediale in generale
  • oltre 5000 nuove API per gli sviluppatori

 

Ritorneremo presto a parlare delle nuove funzionalità di Android 5.0 Lollipop con una serie di articoli di approfondimento.

 

APPROFONDIMENTI:

  • Roby4f0

    Ottimo lavoro ragazzi, sempre i migliori.
    Spero che sui Samsung possa arrivare già qualcosa a dicembre, anche se credo che sarà molto difficile. Ma molto..

  • jo

    ma se ancora non c’è knox funzionante su s5 ? aspettano lolli pop per darlo agli utenti.
    In questo caso dovrebbe essere imminente l’uscita altrimenti è una presa in giro.

    • Marco Zeni

      Sì invece, lo devi scaricare dal play Store.
      Si chiama My Knox

  • speriamo che arrivi in fretta anche x il galaxy S4

    • SAB TURBO

      io invece spero di no…se fa come il 4.4.2 finisce che sto benedetto s4 lo butto via =(

  • ste

    alcune cose sono davvero interessanti

  • Mario Xalfa

    Lo installero con la cyanogenmod su note3

    • Albe

      Ma penso arrivi ufficialmente su Note 3

    • Mario Xalfa

      Vabbe lo so però amo provare le versioni android pure di google di tanto in tanto

    • Albe

      Pure io ? infatti appena esce per S4 Google Edition metto su qualche porting 🙂

  • BarcOllO

    Domanda per voi esperti.

    Si può finalmente disabilitare il GPS in modo selettivo in base alle applicazioni?

    Ciao e grz.

  • Nicolò

    Bravo Google =)

  • Edy

    Grazie prof.
    Ottime le informazioni ricevute fino adesso, ma questa volta prima di aggiornare aspetterò un bel po’, voglio prima vedere il lato oscuro del nuovo Android, visto le ultime restrizioni e disagi avuti ad ogni cambio di relais.
    Saluti

  • Ma551m0

    Non se perché ma prevedo un demenziale quanto repentino cambio di smartphone da parte di tutti coloro che ne posseggono uno che non gli verrà aggiornato.

    Certo… Sarà dura anche per me rinunciare a tutte quelle fantastiche, geniali ed rresistibili innovazioni! Non so davvero come faro’ a sopravvivere. 🙁 :'(

  • Riccardo Revilant

    Dunque, tutto molto bello ma visto che non si puo’ fare root, il bootloader rischia di essere impenetrabile senza root, direi che per quanto bello , se lo possono tenere.
    Se non uscira’ nulla in grado di attivare il root , per me L resta al palo, sin che posso me lo schivo.
    Ora come ora i bene fici del root per me sono fondamentali, poter installare rom custom e’ un piacere eun bene che non intendo perdere.

    • Frank’s neXus

      Io l ho installato da 1 giorno (versione preview su nexus 5) ed attualmente ho il root.. Certo molte app ancora non funzionano, ma é solo questione di tempo 😉

  • rrega53

    Già che c’erano non potevano eliminare la stupidissima cancellazione dell’orario invio sms ?? Che geni !!!

  • CarloB

    E la radio FM? Quando la mettono?

    • Gabriele Cinti

      non è di competenza di Google se il telefono non prevede il modulo per la radio…..è una eventuale modifica hardware (quindi impossibile su un cellulare) che deve fare il produttore..
      Che poi, con le app, avere la radio FM diventa pressochè inutile (a meno di stazioni locali particolari)