twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Lug 102014
 

Sono diversi i caricabatteria portatili che si possono trovare in commercio per ricaricare smartphone e tablet anche fuori casa, ma il Pocket Power della Proporta si distingue da tutti gli altri per la sua estrema portabilità.

proporta-pocket-power

Si tratta infatti della batteria esterna più piccola che abbiamo mai avuto modo di vedere (circa 82  x 53 mm), con uno spessore di soli 6 mm e un peso di 31 gr, quasi pari a quello di 4 monete da 1€.

Dimensioni ideali per il trasporto dell’accessorio comodamente in tasca o addirittura all’interno del portafoglio.


Inoltre con il Pocket Power non occorre portarsi dietro neanche un cavetto micro-usb. Tale connettore è infatti integrato direttamente nella batteria.


Purtroppo la capacità offerta dall’accessorio non è molta in quanto vengono messi a disposizione soltanto 680 mAh (2,5 Wh).
Occorre però tenere presente che il suo scopo principale non è quello di garantire una carica completa della batteria del nostro telefono, ma soltanto di prolungarne l’autonomia di qualche ora in casi di emergenza.

E in effetti il Pocket Power della Proporta grazie al suo peso anche se collegato non limita più di tanto l’utilizzo del telefono come invece avviene con kit da oltre 10000 mAh (che tra l’altro non sempre è possibile portarsi dietro).

La ricarica del Pocket Power può avvenire attraverso un qualsiasi caricabatteria da muro o cavo usb per pc. Purtroppo però la corrente di input è di 500 mA e per raggiungere il 100% sono necessarie quasi 3 ore.

Il livello di carica viene segnalato da tre led lampeggianti di colore blu integrati nella parte frontale.

Il funzionamento è molto semplice. Una volta collegato al telefono occorre solamente premere sul pulsante di accensione posto accanto ai led.
Quando la carica disponibile sta per esaurirsi i led del Pocket Power lampeggeranno.

Nella confezione con la batteria sono presenti anche un mini cavo micro-usb e un adattatore per dispositivi Apple.


Il Pocket Power da noi recensito attualmente ha un prezzo di 14,95€ spese spedizioni incluse.
Chi volesse acquistarlo lo può trovare direttamente presso il sito del produttore proporta.it:

  • Willy Gardiol

    680mAh per 500mA di output? Forse ci ricarico gli auricolari bluetooth 🙂
    Non fraintendetemi… oggetto MOLTO interessante, ma per me inutile.

    • Fox

      perché? se hai la batteria a terra lo colleghi e continui ad usare il telefono, non penso che sia stato progettato per aspettare che venga ricaricata tutta la batteria
      io ne ho uno da 14000 mAh ma è impensabile portarselo sempre dietro e così finisci per usarlo sempre tranne che per le vere situazioni di emergenza

    • E’ scritto anche nell’articolo che il suo scopo non è ricaricare la batteria ma di fornire una autonomia supplementare.
      io lo trovo un oggettino molto interessante e utile.

    • Willy Gardiol

      Mi rispondo da solo 🙂
      perché una batteria di ricambio per il mio Note3 occupa meno spazio e pesa meno e porta 3200mAh invece di 680mAh. Ecco perché.
      Potrebbe essere utile per caricare gli auricolari BT, che non hanno la batteria intercambiabile.
      Poi è un oggetto molto interessante per le dimensioni, ma secondo me non utile per via della scarsissima capacità (contando dispersioni di energia, non ci caricherei forse nemmeno il 20% del mio Note3)

  • Lucadp

    Per lavoro mi serve avere il telefono sempre gagliardo 24h su 24, quindi….rigorosamente seconda batteria al seguito (caricata con suo caricabatterie standalone) e via, tanto ingombra quanto questo aggeggio se non meno! 😉

  • Alessandro84

    Bella idea il sistema di ricarica è davvero ingegnoso . Chissà che tipo di batteria userà..

  • emiliano

    Non ne vedo proprio l’utilità, porto una seconda batteria e via il pensiero.
    Per il note 3 trovi batterie anche a meno, e non sono da 680mAh.

    • Enrico

      Solo che va bene se hai un solo telefono

    • cbdj79

      ehh siii però tu non consideri chi ha un dispositivo con batteria fissa, io per esempio ho un Galaxy Tab Pro e quindi in caso di necessità un powerbank è utilissimo e poi puoi utilizzarlo anche per una macchia fotografica che carica da presa usb. Con un unico powerbank sei coperto per Smartphone, Tablet, macchina fotografica e qualsiasi altro dispositivo carico con usb, altrimenti dove possibile devi avere una batteria di ricambio per ogni dispositivo.
      In realtà il dispositivo qui presentato è veramente piccolissimo ma ha poca carica 680mAh, va bene giusto per emmergenze assolute. Io ne ho uno po’ più grande 120×60 spessore 8 che ha 3000 mAh ai polimeri di lithio che si trova ad € 29,00

  • ?๏?χ

    Io prenderò una Xiaomi Battery. Prezzo minore e 5000 mAh

    • Francesco

      Infatti io avevo la stessa idea ma molto tempo prima